Maserati Levante Royale fa il suo debutto

Maserati Levante Royale ha debuttato lo scorso week end a St. Moritz

Maserati prevede di produrre solo 100 modelli di Levante, Quattroporte e Ghibli Royale, con motori diesel V6 da 3,0 litri e motori a benzina V6 da 3,0 litri. Al fine di mostrare correttamente uno dei tre modelli in edizione speciale, la casa automobilistica italiana ha partecipato lo scorso fine settimana ai Mondiali di Snow Polo sul lago di St. Moritz. Tra l’altro Maserati è anche sponsor ufficiale di questo sport. Fuori dal campo di polo, il momento clou dell’evento è stato senza dubbio il debutto di Maserati Levante Royale, con la casa italiana che fa parte del gruppo Fiat Chrysler che ha messo in scena uno spettacolo per i presenti, pur permettendo loro di ammirare le sue linee dinamiche. Tra gli ospiti VIP c’erano il giocatore di polo britannico Malcolm Borwick e il campione del mondo di slalom italiano Giorgio Rocca.

Maserati Levante Royale ha debuttato lo scorso week end a St. Moritz

I clienti di Maserati levante Royale possono scegliere tra due colori esclusivi in ​​Blu Royale e Verde Royale, Altra novità è rappresentata dalle ruote Anteo sfalsate da 21 pollici e alle pinze dei freni d’argento. L’interno è nel frattempo basato su quello della versione GranLusso , che offre una scelta tra la pelle Pelletessuta Cuoio (marrone chiaro) di Ermenegildo Zegna o la pelle Pieno Fiore bicolore in nero / dieci.

Altre chicche includono le finiture in metallo lucido, il caratteristico “One of 100”, il tetto apribile elettrico, i vetri oscurati e il sistema audio Bowers & Wilkins. Sono disponibili anche i pacchetti Cold Weather, Premium e Driving Assistance Plus, di serie. Gli ordini per queste Maserati in edizione limitata possono già essere effettuati, con le prime consegne previste per marzo.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler ha avviato il 90% degli investimenti pianificati in Italia


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp