Maturità 2020, 5 candidati al giorno

Un’altra notizia giunge dal mondo della scuola per la maturità 2020: gli studenti verranno esaminati in gruppi da 5 al giorno per sicurezza.

Durante un’intervista rilasciata a Rai News nei giorni scorsi, la ministra Azzolina non ha potuto non parlare dell’esame di maturità 2020 che, come sappiamo, inizierà nella data del prossimo mercoledì 17 giugno 2020. In particolare la ministra ha dato chiare informazioni sulla modalità di svolgimento dell’esame di maturità, ponendo particolarmente l’accento sui ragazzi e sulle ragazze che dovranno essere esaminate. A detta della ministra, infatti, per motivi di sicurezza bisognerà esaminare tutti gli studenti d’Italia in gruppi di 5 al giorno, così da prevenire il peggio.

Per la maturità 2020 verranno esaminati 5 candidati al giorno

Ebbene, ci avviciniamo sempre di più all’esame di maturità 2020 e alla fatidica data del 17 giugno, data che in realtà, prima dell’emergenza da Coronavirus, doveva segnare l’inizio della maturità con lo svolgimento della prima prova scritta.

Se il Coronavirus non fosse arrivato in Italia, dice la ministra Azzolina, nella prima prova ci sarebbe stato spazio per l’autore Pirandello.

Ma purtroppo, date le circostanze presenti e di qualche mese fa, è stato doveroso eliminare per quest’anno le prove scritte e ridurre l’esame di maturità in un’unica prova orale.

Data fatidica per la salvezza dell’esame doveva essere il giorno 18 maggio: con la riapertura delle scuole la maturità poteva ritenersi salva anche se lievemente modificata rispetto alla situazione attuale.

Ma niente da fare: la ministra Azzolina decise che il 18 maggio nessuno sarebbe rientrato a scuola.

Questo ha poi avuto una grande conseguenza sull’esame che, come sappiamo, sarà costituito da un’unica prova orale.

Da questo momento in poi sono giunte tante notizie sullo svolgimento dell’esame in presenza.

La prima questione è stata quella della mascherina: per la Azzolina sia i commisari che gli studenti dovranno indossarla, permettendo a quest’ultimi di poterla togliere nella discussione d’esame, dalla durata di circa un’ora.

Poi si è parlato dell’argomento a piacere, un argomento concordato con i professori della commissione per rompere il ghiaccio e della distanza necessaria affinché si possa esporre togliendo la protezione della mascherina.

Infine, l’ultima notizia al riguardo: gli studenti e le studentesse verranno esaminati in gruppi da 5 al giorno per evitare assembramenti e lavorare in serenità.

In questa settimana il MIUR provvederà ad un’ordinanza in cui verrà definito e chiarito il tutto.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.