Maturità 2020: a maggio notizie su tesina e scuola paritaria

I primi giorni di maggio saranno destinati a conferme o smentite relative all’esame di maturità 2020, completamente stravolto dal Coronavirus.

Quello di quest’anno sarà un esame di maturità ricodarto non solo dai giovani candidati che dovranno affronatarlo, ma anche da tutti gli altri italiani che hanno seguito passo dopo passo l’evolversi e le modifiche subite a causa del Coronavirus che, come inizialmente tutti credevano, avrebbe potuto far annullare almeno per quest’anno tale momento importante nella vita di ogni adolescente. Sappiamo che si tratterà di un’unica prova orale, che le prove scritte sono state annullate, che non si rientra a scuola a maggio, ma a settembre. Ma maggio sarà la data anche di un  momento di smentite o conferme: durante i primi giorni del mese verrano date ulteriori informazioni sulla maturità 2020.

Maturità 2020, nuove notizie a maggio

Come detto in precedenza, l’esame di Maturità 2020 sarà davvero da ricordare per tutti gli stravolgimenti che ha dovuto subire.

La data decisiva da cui dipendava il suo svolgimento era il 18 maggio: se entro questa data gli studenti d’Italia sarebbero ritornati a scuola, allora l’esame si poteva dichiarare salvo con qualche piccola modifica.

Invece, con la decisione della ministra Azzolina di rientrare direttamente a scuola a settembre, i maturandi dovranno affrontare come esame l’unica prova orale, dal valore di ben 60 punti.

Si conosce anche la data di tale prova: il 17 giugno, quella che sarebbe dovuta essere la data della prima prova scritta.

Altra notizia che gira da qualche tempo, ma che necessita di ulteriore conferma è quella del ritorno della tesina. Almeno questo è quanto stato annunciato adl tg5 delle 20:30 del 22 aprile.

Infine, nelle settimane scorse gli studenti delle scuole paritarie avevano lamentato la loro situazione relativa alla modalità dello svolgimento del loro esame di maturità.

Infatti, questi lamentavano di doverlo fare nella sessione straordinaria di settembre, con tanto di prove preliminari, mettendo in difficoltà gli stessi nel provare i test di ammissione all’università tenuti proprio nei giorni di settembre.

Ebbene, tutte queste notizie troveranno conferma o smentita nei primi giorni di maggio, periodo in cui il MIUR darà maggiori informazioni sulla maturità ormai imminente.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.