Maturità 2020, come sarà l’esame orale?

Dopo la notizia dell’eliminazione delle tre buste, vediamo meglio come sarà strutturata la prova orale dell’esame di Maturità 2020.

L’esame di Maturità di quest’anno è stato sin dall’inizio un bel grande punto interrogativo: cambierà di nuovo la sua struttura? Torneremo al classico esame di Maturità? La seconda prova sarà di nuovo di tipo multidisciplinare? E per quanto riguarda la prima e l’esame orale? Poi, a fine gennaio, la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha risolto tutti i dubbi direttamente dal sito del MIUR: sappiamo ora che l’esame orale non avrà più le tre buste, che ritornerà il tema storico nella prima prova scritta e che la seconda prova, per alcune scuole secondarie, sarà di tipo multidisciplinare. Per quanto riguarda la prova orale la ministra ci ha solo accennato all’eliminazione delle tre buste, ma se queste spariscono essa come sarà strutturata ?

Come sarà strutturata la prova orale dell’esame di Maturità 2020?

Sappiamo con certezza che non avverrà alcun sorteggio, e che le redini della prova orale sono nelle mani dei membri della commissione.

Detto questo, cercheremo di essere ancora più chiari e spiegarvi passo dopo passo come si svolgerà tale prova.

Ad iniziare il colloquio sarà la commissione dando al candidato un input su cui parlare. Tale input può essere una foto, un testo oppure un documento.

Lo studente esaminato dovrà partire da quello start e collegarsi ad altre materie presneti all’esame.

Una volta fatto questo si passa alla seconda fase della prova orale della maturità: lo studente dovrà presentare la sua relazione  basata sull esperienze PCTO, più conosciuta come alternanza scuola-lavoro.

Poi, ancora una volta le redini passeranno alla commessione la quale farà delle domande inerenti alle attività di Cittadinanza e Costituzione a cui il candidato dovrà rispondere.

Non è ancora finita qui: la quarta fase della prova orale è la discussione sulla prima e seconda prova scritta,  effettuata da entrambe le parti.

Infine, i ragazzi non saranno del tutto impreparati dato che il famoso input assegnato loro da parte della commissione sarà comunicato  prima della prova orale.

 

Leggi anche:

Maturità 2020, i nomi dei commissari esterni quando usciranno?

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.