Melagrana, tutti i benefici del frutto di ottobre

Come può aiutarci la melagrana, il frutto del mese di ottobre? Dal prevenire il cancro al seno, ad aiutarci contro i raggi UV e tanto altro.

Buona, buonissima, la melagrana, frutto che si ricava dalla pianta di melograno, è ricco di tanti benefici. Non solo è ottimo da mangiare nei dolci o anche da solo, ma nasconde tante proprietà benefiche che possono solo farci stare bene. E’ il frutto di ottobre e tutti lo amano, ecco a cosa può servici.

Quali sono i benefici della melagrana?

Un concentrato di antiossidanti

Vi consigliamo il succo di melograno, il quale, grazie alle sostanze fitochimiche contenute, e parliamo di tannini e antociani, importanti per la lotta contro il cancro, può ridurre  il rischio di aterosclerosi e rendere perfetta la tua pelle.

Una mano nella rigenerazione cellulare

La melagrana ha potenti proprietà come anti-infiammatorio naturale , ma contiene anche degli acidi grassi essenziali, e aiuta anche a promuovere la generazione cellulare e la riparazione della pelle.

Scientificamente è stato dimostrato che i melograno è in grado di stimolare le cellule cheratinociti della pelle che contribuiscono la rigenerazione cellulare, rendendolo così un alleato contro l’invecchiamento.

Previene le malattie cardiache

Se si mangia una melagrana si possono ridurre anche gli attacchi di cuore e dell’ictus, mantenendo i vasi sanguigni in condizioni perfette.

Infatti, l’acido ellaico, il principale ingrediente antiossidante presente nel succo di melograno, si trova solo in esso ed è pensato per abbassare il colesterolo cattivo, una delle principali cause dell’insufficienza cardiaca.

Ottimo contro il cancro al seno

Non tutti sanno che gli ellagitannini sono polifenoli bioattivi che si trovano nei melograni.

Questi polifenoli possono  prevenire la formazione delle cellule del cancro al seno attraverso l’inibizione dell’aromatasi.

La melagrana  è anche un adattogeno naturale, che aumenta i livelli di estrogeni quando il corpo ne necessita, e blocca gli estrogeni più forti quando i livelli sono troppo alti.

Si usa contro gli  sbalzi d’umore

Tutti noi, uomini e donne, possiamo soffrire di sbalzi d’umore, e in nostro aiuto arriva la melagrana.

Essa contiene le vitamine E e C, selenio e beta-carotene, utile per alleviare o ridurre le vampate di calore, durante la menopausa, e gli sbalzi d’umore.

Grazie ad esse  le ossa si mantengono forti

Se la si consuma in modo regolare, si aumentano i livelli di calcio.

Così si possono prevenire le  malattie legate alla perdita di densità ossea come l’osteoporosi.

Soprattutto durante la menopausa: i semi di melograno contengono estrogeni, l’ormone che durante la menopausa le donne perdono gradualmente a causa del depauperamento delle uova nelle loro ovaie .

Ci aiuta nella cura della pelle

La melagrana cura e nutre la pelle, combatte i segni dell’invecchiamento con un pelle più giovane.

C’è una spiegazione logia per questo: ​il derma, lo strato esterno della pelle , è costituito da fibre di collagene ed elastiche, ed è qui che si insediano le rughe.

Esse nascono a causa della degradazione di collagene ed elastina. La vitamina C è parte integrante della formazione del collagene permettendo alle proteine ​​di diventare più forti.

Dove si trova questa vitamina C? Solo un melograno possiede il 48 per cento del valore giornaliero di vitamina C.

Ottimo ad esfoliare la pelle

Invece di mangiare i semi di melagrana, vi consigliamo di fare uno scrub fai da te per viso e corpo con un po’ di zucchero.

Semplicemente basterà unire una purea di semi di melograno con olio di cocco e zucchero .

Un aiuto contro i danni UV

Questo è possibile grazie alla presenza di antiossidanti, tra cui gallico e ellagico.

Se si mangia abbastanza melagrana c’è anche la possibilità di evitare il cancro alla pelle, gli effetti dell’invecchiamento cutaneo e anche aiutare ad alleviare i sintomi delle scottature.

Ottimo ad aiutare il tuo cervello

Infine,  la melagrana è ottimo anche per il nostro cervello proteggendolo contro le diverse malattie come il morbo di Alzheimer.

 

Leggi anche:

Melograno: effetti benefici sui muscoli, un elisir di giovinezza


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.