Menomazione dopo il parto, niente più rapporti sessuali: risarcimento di 120mila euro a lei e al marito

Risarcita una coppia di 120mila euro per errori durante il parto che hanno portato alla donna un’invalidità permanente e problemi nei rapporti sessuali col marito.

A distanza di 9 anni dal parto porta ancor i segni degli errori dell’equipe medica, e non solo fisici, visto che le lacerazioni frutto di un errore dell’equipe medica le hanno portata un’invalidità permanente, ma anche nella vita di relazione visto che le hanno compromesso la vita sessuale.

Quel parto le ha cambiato la vita, nonostante la sua giovane età, ma l’ha cambiato anche al marito e proprio per questo i giudici hanno stabilito che la Asl dovrà risarcire alla coppia 120mila euro per l’errore commesso in sala parto.

I giudici hanno valutato quanto patito dalla donna ma anche dal marito ce per un certo periodo non ha potuto avere rapporti sessuali con lei.

Alla donna, quindi, spetta un risarcimento di 102mila euro per le lesioni personali e i danni morali, al marito 20mila euro per aver visto leso il suo diritto coniugale.

La vicenda

Nel 2009 la donna aveva dato alla luce una bambina all’ospedale di Pietra Ligure. Fino alle fasi del travaglio tutto bene ma quello che si contesta all’equipe medica è un “colposo ritardo di qualche ora una lacerazione perineale di quarto grado, rendendosi così necessario un secondo intervento riparatore”. Se tale riparazione fosse avvenuta prima la donna avrebbe subito un minor danno ai tessuti e sicuramente un esito finale diverso.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.