Menù domenica d’agosto: antipasto, primo, secondo e dolce

Per la prima domenica d’agosto, un pranzo completo di ricette facili e semplici da fare, un menù da realizzare senza l’ausilio del forno

Domenica d’agosto che caldo fa! Ecco diceva proprio così, una famosa canzone alla fine degli anni sessanta e inizio settanta. Eccolo arrivato, agosto con le temperature sempre più calde e per questa prima domenica del mese, il pranzo domenicale è fatto di piatti semplici da fare e soprattutto senza l’ausilio del forno.

Menù: Domenica d’agosto

Agosto, mese di vacanze per la maggior parte delle famiglie e sicuramente la voglia e il tempo di stare ai fornelli è poca. Ma, se comunque non si vuole rinunciare a gustare un pranzo domenicale completo; ecco di seguito alcune portate di piatti adatti al periodo poiché semplici e veloci. Come antipasto, il salmone marinato nel limone e pepe rosa; fresco e facile da fare. Come primo piatto, gli spaghetti pesce spada e melanzane; molto gustoso e poi si prepara in pochi passaggi. Come secondo piatto, ancora pesce, seppie con i piselli, leggero e si prepara in un attimo. Per concludere il pranzo; la granita al limone e, come dolce, un semifreddo fatto di biscotti; l’intramontabile torta di biscotti, una vera golosità.

Antipasto: Salmone marinato

 Il salmone marinato con il limone è un piatto elegante, sfizioso e senza cottura. Un secondo piatto buono e leggero adatto anche come antipasto; soprattutto per l’avvicinarsi delle feste natalizie è un’ottima idea da portare in tavola accostato ad altri antipasti. Innanzitutto prima di consumare il pesce fresco a crudo, è bene sapere che deve sostare in freezer per 4/5 giorni; questo serve ad abbattere i batteri che normalmente si neutralizzano tramite cottura. QUI RICETTA

salmone marinato

Primo piatto: Spaghetti pesce spada e melanzane

Il pesce e le verdure si sposano perfettamente insieme, questa ricetta mi è tornata in mente sfogliando una rivista, anche se nel web ho visto tante varianti di questo classico primo piatto della cucina italiana. La carne morbida del pesce spada si fonde  del tutto con la croccantezza della melanzana fritta, una delizia per il palato; tanto che i miei commensali hanno fatto il bis. È l’idea giusta se si hanno ospiti o anche per un pranzo domenicale e in previsione del weekend; allacciate il grembiule e mettetevi ai fornelli; non v’è ne pentirete. Cosa occorre? Vediamo subito. QUI RICETTA

spaghetti con pesce spada e melenzane

Secondo piatto: Seppie con piselli

La seppia con i piselli è un buon abbinamento nella dieta mediterranea, è un piatto semplice da fare, un secondo piatto leggero. La seppia è un mollusco, per il suo basso contenuto di grassi, ricco in proteine, ma non solo contiene potassio, selenio, magnesio; inoltre le vitamine A, D, B1e B12; è ipocalorica adatto anche a chi segue una dieta. QUI RICETTA

Seppie con piselli

Dolce: Granita di limone

La granita al limone, la vera ricetta siciliana fatta in casa senza gelatiera, semplice da fare pochi ingredienti e pochi passaggi; c’è solo da tenere l’accortezza di girare ogni tanto gli ingredienti così da ottenere una buona granita cremosa. Da gustare in famiglia o da offrire ai nostri cari in un momento di relax o nei pomeriggi afosi per una pausa rinfrescante. QUI RICETTA

granita

 

Dolce: torta di biscotti

La torta di biscotti è la ricetta più antica e buona di sempre; il dolce della nonna. Chi non la ricorda? Un semifreddo preparato con biscotti petit inzuppati nel caffè, disposti a strati e, farciti poi con una crema fatta con burro, uova e zucchero; una vera delizia. Un dolce immancabile sulle nostre tavole, era sempre gradito soprattutto nella bella stagione. Ecco, oggi ve la ripropongo in una veste nuova, la torta di biscotti rivisitata senza burro e senza uova. QUI RICETTA

torta di biscotti


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Imma Castaldo

Cucinare e impastare è la mia più grande passione che coltivo da quando ero ragazza, ricordo ancora la mia prima pasta e fagioli all'età di 13 anni. Ma la dote più innata sono i dolci, non smetterei mai di farli ma anche di mangiarli, sono molto golosa soprattutto di cose buone. Mi piace imparare e sperimentare cose nuove uso molto il lievito madre per i lievitati e di conseguenza lunghe lievitazione. Avendo anche 3 ragazzi devo sempre inventarmi qualcosa per accontentarli: dai primi piatti alla pizza; dai secondi  al fast food.