Migranti, Salvini contro la Ue per l’accoglienza “galeotta”, “NO” al patto di Dublino

Salvini contro le politiche europee, “Si” al cambiamento in Italia verso un Europa più flessibile, che si affianchi al popolo.

Salvini sui migranti in Sicilia fa tremare l’intera fascia diplomatica. Tanto, che la Tunisia dopo le parole del leader della Lega convoca l’ambasciatore italiano per discutere sul tema di migranti “galeotti”. Dichiarazioni dure quelle di Salvini lanciate direttamente alla Tunisia sulla gestione delle file di migranti dove troppo spesso si infilano dei “galeotti”. La Tunisia ha replicato,  affermando che si tratta di frasi che nel complesso rappresentano una scarsa conoscenza di quei meccanismi di coordinamento connessi tra i servizi tunisini e italiani sulla gestione degli immigrati.

Migranti: Salvini concorde con Orban sul cambiamento Ue

In seguito, durante il comizio tenutosi a Fiumicino, Salvini ribadisce i concetto che, seppur in Italia la parte ritenuta dei “nemici” è grande, tanto è paragonabile con la stessa intensità di stima riscontrata all’estero. In sostanza, ribadisce l’atteggiamento di voler cambiare le regole imposte dall’Unione europea, concorde anche il primo ministro ungherese Viktor Orban con il quale condivide le medesime ideologie.

Nell’immediato, quello che emerge è un primo incidente diplomatico con la Tunisia, in seguito alle dichiarazioni espresse da Matteo Salvini sul dossier immigrazione. Prima ancora che sia passata la fiducia al governo di cambiamento.

Migranti: Salvini duro sulle politiche europee

Indipendentemente dal quello che può sembrare il caso Tunisia, Matteo Salvini ha dichiarato la sua completa non partecipazione al vertice che si terrà sull’immigrazione a Lussemburgo. A presenziare ci sarà un membro della delegazione che imporrà un “NO” chiaro. Basta con l’avallo degli interessi puramente del Nord Europa. Il Leader della Lega in un tweet chiaro e tondo rimarca il filo sull’immigrazione promosso dalle politiche europee, esplicitamente dichiarando:

“O l’Europa ci dà una mano a mettere in sicurezza il nostro Paese, oppure dovremo scegliere altre vie”.

Emmanuel Macron, presidente francese, ribadisce il ruolo italiano sul tema dei migranti, affermando:

“Nessun Paese può trovare una soluzione da solo, né isolarsi”

Questo sarà il prossimo tema che Macron discuterà con il premier Giuseppe Conte nel prossimo G7 che si terrà in Canada. In quella sede Conte incontrerà anche Sanchez, neopremier spagnolo.

Secondo quanto si legge dalla “Repubblica”, Giorgio Napolitano non potendo presenziare al voto di fiducia per problemi di salute, lascia il suo pensiero in una lettera indirizzata al presidente del Senato Elisabetta Casellati. Nella quale, si evince la necessità per il governo che guiderà le sorti del Paese, di non sottrarsi a quei conti che fanno parte di un quadro globale che rispetti i metri e le misure del rapporto tra l’Italia e l’Unione europea.

Il governo del cambiamento e le considerazioni estreme

Il New York Times a sorpresa dedica un articolo al nuovo governo di cambiamento italiano. Definito con parole poco lusinghiere che vanno dal “terribile” allo “schifoso”. Roger Cohen, l’autore dell’articolo dal titolo forte: “Applauso al terribile governo italiano”, afferma quanto questo esecutivo mina le sorti dell’Europa in modo anche positivo. Cohen pur rimarcando il concetto sull’incompetenza degli esponenti del governo, smorza il tono con una flebile nota di approvazione per i politici italiani, come Trump hanno colto in pieno la rabbia e la frustrazione di un popolo ignorato da troppi liberali.

Sondaggi Politici Elettorali Ipsos: Lega Sfiora Il 30%, M5S Al 30,1%, Pd Al 19,2%, Forza Italia Crolla


Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest – Youtube – contattaci su Whatsapp al nuovo numero 3516559380 - inserite questo numero in rubrica e inviarci il seguente messaggio tramite whatsapp: "notizie", vi risponderemo il prima possibile.

Antonella Tortora

Analista Contabile, collaborato con diversi quotidiani online. Adoro scrivere, ogni notizia è degna di essere vissuta, raccontata, con cuore, emozione, passione. Raccontarle serve a renderle uniche, se non raccontate finirebbero nel labirinto del dimenticatoio. Resta un'unica verità ogni storia incorpora una piccola parte di me, che emerge in un angolino nascosto. Citazione preferita: “Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.” Albert Einstein