Minorenne disabile costretta a prostituirsi dal padre, ecco la svolta

Minorenne disabile costretta alla prostituzione dal padre. Ecco i fatti

In un quartiere di Roma, Monteverde, una minorenne disabile veniva fatta prostituire dal padre di 56 anni, offrendola agli immigrati. Il padre-orco non solo la faceva violentare ma filmava anche le violenze e conservava i video. Per gli abusi sono stati arrestati tre persone: il padre e due immigrati un nigeriano e un gambiano, accusati in base alla loro posizione dei reati di violenza sessuale di gruppo, maltrattamenti e detenzione di materiale pornografico. La procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio di tutti e tre.

La scoperta del caso

La vicenda è venuta alla luce grazie ad una denuncia di un giovane nigeriano, il quale gli si era avvicinato il padre-orco e gli offrì un rapporto sessuale con una giovane donna, avevano fissato anche un appuntamento. Il giovane straniero però non ha esitato ad andare alla polizia e denunciare il tutto e spiegando che lui nel suo paese era stato un detective. L’intervento della polizia ha fatto si che quel terribile incubo in cui si trovava la minorenne disabile terminasse e il nigeriano è stato premiato con un permesso di soggiorno.

leggi anche: Violenza su disabili: 8 arresti a Potenza

 

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.