“Mio figlio autistico escluso da scuola”, ecco la battaglia della mamma del piccolo Francesco     

Un ragazzo di 16 anni autistico viene rifiutato dalla scuola, ecco perché

Francesco è un bambino di 16 anni, colpito dall’autismo, residente a Boves, nella provincia di Cuneo, prima è stato accettato poi respinto da scuole perché viene considerato “troppo difficile da gestire”. La mamma Claudia Pirotti ha sporto denuncia e il caso è diventato motivo di chiacchiera in web.

Ragazzo autistico rifiutato dalla scuola

Ultimamente il nome del ragazzo autistico di 16 anni si trovava un su tutti i giornali nazionali. Claudia Pirotti, la mamma del bambino denuncia l’accaduto, e racconta come ha dovuto combattere per il rifiuto che suo figlio ha ricevuto da scuola.

Leggi anche: Vaccini, autismo dei bimbi e ‘’ Colpa delle mamme’’: bufera contro i scienziati

Diventa un caso mediatico nazionale, adesso i genitori del ragazzo autistico, stanno per incontrare il provveditore, il direttore dell’ufficio scolastico regionale e gli insegnanti, per cercare insieme di trovare un accordo per quanto riguarda il figlio autistico.

La mamma del bambino racconta che dopo le scuole medie, Francesco ha iniziato a frequentare un istituto superiore, ed era proprio lei che si prendeva i giorni di ferie dal lavoro per poter accompagnare e stare con Francesco, perché il ragazzo doveva vedere qualcuno che lui conosceva. Giorni duri per i genitori di Francesco, perché dal 18 ottobre scorso, il loro figlio è dovuto rimanere a casa.

La scuola che frequenta Francesca reputa il caso ‘’troppo difficile da gestire’’.

Claudia Pirotti si confessa su Facebook, spiegando che nonostante sia ancora in obbligo scolastico, suo figlio continua a rimanere ‘’abbandonato’’. Incredibile quello che sta succedendo nel nostro Paese, in poco tempo, tantissimi messaggi di solidarietà sono arrivati alla famiglia di Francesco.

Leggi anche: Con il vaccino si rischia l’autismo? Arriva la risposta della Cassazione

Delusa dal sistema che c’è in Italia, la mamma del piccolo Francesco, ha dichiarato: “È il sistema che va cambiato, affinché non accada più a nessun altro ragazzo con le sue particolarità di essere escluso dal diritto allo studio”.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.