Modello 730 2020: detrazione spese per studenti con DSA, le novità

Detrazione del 19% per acquistare strumenti compensativi e sussidi tecnici e informativi a favore degli studenti con DSA. I dettagli del modello 730 2020

Le spese d’istruzione per chi ha disturbi di apprendimento (DSA), possono essere portate in detrazione tramite il modello 730 2020, assieme agli acquisti di tutti quegli strumenti che li facilitano. Normalmente infatti, a chi frequenta la scuola dell’infanzia o le scuole di primo e secondo grado, spetta una detrazione del 19% per le rette annuali non superiori agli 800€. Per gli studenti con DSA, questa detrazione si estende all’acquisto di strumenti compensativi e di sussidi tecnici e informativi che li aiutano passo a passo nell’apprendimento. Quali sono esattamente questi strumenti e a chi spettano queste detrazioni? Ve lo indichiamo di seguito

Modello 730 2020: detrazione spese per i DSA, a chi spetta

I destinatari dell’agevolazione sono i familiari di minorenni o di maggiorenni che non hanno ancora completato la scuola secondaria e che sono affetti da DSA. La detrazione d’imposta è pari al 19% e si applica al totale della spesa effettuata nel 2019.

In particolare, i disturbi dell’apprendimento considerati sono la dislessia, la disgrafia, la discalculia e la disortografia, ovvero la difficoltà nell’apprendimento della scrittura. 

Questi disturbi, al fine di dare diritto all’agevolazione, dovranno essere riconosciuti da un certificato medico che attesti anche la necessità dei sussidi e degli strumenti acquistati. Inoltre, va mostrato un documento di acquisto o di utilizzo degli stessi strumenti in cui sia indicato il codice fiscale della persona con DSA.

Tuttavia, si ricorda che per presentare il modello 730 2020, sia ordinario che precompilato, occorre essere dei lavoratori dipendenti, dei pensionati o far parte del personale scolastico con un contratto a tempo determinato.

Nel modulo, le spese sostenute in favore di persone con DSA andranno indicate ai righi da E8 a E10 utilizzando il codice “44”. Per le spese d’istruzione invece, il codice da riportare agli stessi righi è “12”.

Detrazione spese per i DSA: su quali acquisti si applica

Le agevolazioni per le persone con DSA riguardano l’acquisto di strumenti che facilitino l’apprendimento e la comunicazione verbale di persone con DSA, oltre a quelli che assicurano i ritmi graduali di apprendimento delle lingue straniere. 

Tra gli strumenti compensativi essenziali troviamo il registratore, che consente di riascoltare la lezione, e la sintesi vocale, che fa ascoltare allo studente i testi che altrimenti avrebbe dovuto leggere. Sono inclusi poi la calcolatrice, i programmi di videoscrittura con controllo ortografico e altri strumenti come le tabelle, le mappe concettuali e i formulari.

Tra i sussidi tecnici e informativi invece, sono idonei tutti quegli strumenti informatici, elettronici o meccanici che aiutano ad elaborare testi e disegni, a comunicare e ad accedere alle informazioni. Non è necessario che questi strumenti siano fabbricati appositamente per lo studente con DSA ma possono essere anche comunemente reperibili.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp