Modello 730: rimborsi Irpef del 2020 slittano di due mesi, ecco le novità

Modello 730: emendamento al decreto fiscale 2020 che modifica la data di presentazione del modello dei redditi, ecco le conseguenze per i contribuenti

Con un emendamento presentato al decreto fiscale 2020 si sono modificate le date di presentazione del modello 730 e di conseguenza sono cambiate anche le date relative ai rimborsi per chi risulta accredito. Vediamo quali saranno le ripercussioni sui contribuenti.

Modello 730: cambia la scadenza

L’emendamento, 16-bis approvato il 2 dicembre, modifica il Decreto Fiscale 2020 revisionando il calendario fiscale. La modifica approvata prevede lo spostamento delle scadenze finora previste dal fisco.  La scadenza più importante che è stata rimandata è quella della presentazione del modello 730 che dal 23 luglio è stata rinviata al 30 settembre. Di conseguenza per i contribuenti che risulteranno a credito d’imposta riceveranno il rimborso due mesi più tardi in busta paga o sul cedolino della pensione.

Modello 730: si amplia la platea dei contribuenti

Stabilendo la scadenza di presentazione del modello 730 al 30 settembre, i Caf e i contribuenti avranno più tempo per la trasmissione dei dati. Di conseguenza lo Stato guadagnerà tempo nell’erogare i rimborsi sui crediti d’imposta e l’erario risparmierà milioni di euro.

L’emendamento approvato al decreto fiscale 2020, oltre ad allungare i tempi di presentazione del modello 730, include anche un ampliamento della platea dei contribuenti che possono presentare il modello 730 invece del Modello Unico. Quindi, a di fuori dei lavoratori dipendenti e ai pensionati, potranno presentare il modello 730 anche i precettori di reddito autonomo, tranne per chi percepisce un reddito derivante dall’esercizio di arti e professioni e d’impresa non occasionale.

Presentazione modello 730 entro il 30 settembre 2020

Oltre alla variazione della data di presentazione del modello 730 prevista per il 30 settembre, la Commissione finanziaria ha revisionato tutto il calendario delle scadenze fiscali:

  • l’invio delle certificazioni uniche (CU) da parte dei datori di lavoro è stato stabilito entro il 26 marzo;
  • la predisposizione della dichiarazione precompilata entro il 30 aprile;
  • i rimborsi tramite sostituti d’imposta per il mese di ottobre o novembre.

Rimborsi Irpef 2020 entro ottobre-novembre

La data esatta per i rimborsi Irpef non è indicata esplicitamente nel testo della riforma, in quanto è previsto l’erogazione del rimborso entro il mese successivo a quello in cui il sostituto d’imposta abbia ricevuto il prospetto della liquidazione. Per ulteriori chiarimenti bisogna attendere le successive circolari da parte dell’Agenzia delle Entrate. Non è chiaro se i rimborsi saranno erogati prima a chi presenterà  la dichiarazione entro il 30 giugno o il 30 settembre. Comunque, per ora è certo che la finestra temporale sarà da giugno a ottobre.

È variato anche il termine di scadenza della trasmissione delle certificazioni uniche (CU) da parte dei sostituti d’imposta: dal 7 al 16 marzo. Il 30 aprile, invece è il termine in cui viene messo a disposizione la dichiarazione precompilata del modello 730 da parte dell’Agenzia delle Entrate.

È stato variato anche il termine di scadenza per indicare il 2 per mille dei contributi da parte dell’Agenzia delle Entrate, mentre la quota da destinare alle erogazioni liberali ai partiti sarà erogata entro il 31 dicembre.

Nuovo termine di invio del modello 730: ecco le nuove date da rispettare


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.