Monete antiche e rare: quanto valgono e quale stato di conservazione

Come vengono valutate le monete antiche e rare e come si misura la loro conservazione? Cerchiamo di capire.

Torniamo a parlare di monete antiche e rare: è bene precisare che non basta possedere una moneta di 50 o 100 anni fa per avere tra le mani automaticamente un tesoretto. Il valore di una moneta, antica o recente, si basa sulla sua rarità e la rarità è stabilita, in prevalenza, da quante di quelle monete sono state coniate in quell’anno: più la tiratura è limitata più la moneta sarà rara. Ci sono capitati casi di monete antiche di 80 anni con un valore irrisorio e, per esempio, monete in euro che possono valere anche 1600 euro.

Il valore di una moneta, poi, è dato anche dallo stato di conservazione: se una moneta è fior di conio il suo valore sarà molto più alto rispetto ad una moneta che ha circolato, anche se ben tenuta.

Monete Fior di conio: cosa si intende?

Per i collezionisti la stato di conservazione di una moneta è fondamentale per determinarne il valore. La conservazione di una moneta è misurata su una scala convenzionale che prevede

  • FDC, fior di conio, per indicare monete che non sono mai state in circolazione e che al massimo presentano segni di contatto con altre monete durante la produzione
  • SPL, splendido, che indica monete che hanno circolato pochissimo e sono, pressochè, integre
  • BB, bellissimo, moneta che pur avendo circolato e pur presentando piccoli segni di usura è perfettamente leggibile
  • MB, molto bello, moneta che ha circolato, abbastanza usurata che ha delle parti non leggibili
  • B, bello, moneta liscia in cui gran parte dei rilievi sono consumati dall’usura
  • D, discreto, moneta riconoscibile ma quasi completamente liscia

Le monete in lire che hanno un valore maggiore, che a volte supera anche i 1000 euro, sono quelle Fior Di Conio, ovvero quelle che non presentano segni di usura e, di conseguenza, le più difficili da trovare.

Per le monete che hanno circolato, tranne rari casi, il valore scende di molto rispetto alle monete fior di conio, ma vi sono casi in cui anche SPL o BB hanno un valore interessante.

Leggi anche: Monete 2 euro rare: come riconoscerle e dove farle valutare [Video]

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.