Morbo di Crohn, non si trova più l’unico farmaco efficace

Manca un farmaco importante contro il Morbo di Crohn, ecco di cosa si tratta

Sono ormai tre mesi che nelle farmacie non si trova il Questran. Questo farmaco è indispensabile per chi è affetto da Morbo di Crohn.

Morbo di Crohn, pazienti in crisi

Numerosi pazienti, colpiti da Morbo di Crohn, si sono lamentati per la mancanza del farmaco insostenibile per loro. Una vera e propria disperazione totale, arrivando addirittura a chiudere aiuto al Ministero della Salute, ma il problema riguarda la mancanza del principio attivo. Entro il 28 febbraio dell’anno scorso, il grande disagio dovrebbe porre fine.

I medici rimangono senza parole, dichiarando: “E noi come facciamo intanto? Un farmaco alternativo non esiste, lo dicono gli stessi medici.

Margherita Guasparini, una donna affetta dal Morbo di Crohn che ha cercato disperatamente il Questran in tutte le farmacie del territorio nazionale, afferma: ‘’Specialmente per noi che siamo stati operati di Morbo di Crohn quella bustina di medicinale è fondamentale. Senza quel farmaco siamo come invalidi, siamo costretti a stare chiusi in casa perché abbiamo bisogno continuo della toilette. Il consiglio sul sito dell’Aifa è di farsi segnare dal medico un medicinale alternativo o di chiedere a una struttura sanitaria di comprarlo all’estero, ma il farmaco analogo non c’è e la richiesta all’estero non ha avuto risposte perché neanche fuori dall’Italia si trova”.

Morbo di CrohnIl morbo di Crohn cos’è?

È una patologia infiammatoria cronica dell’intestino che può colpire qualsiasi parte del tratto gastrointestinale, provocando una vasta gamma di sintomi anche importanti, può coinvolgere l’intero tratto che parte praticamente dalla bocca all’ano, ma si localizza generalmente nell’ultima parte dell’intestino tenue, nel colon oppure in entrambi.

Leggi anche: Allarme Morbo di Chagas, ecco cos’è la malattia del bacio e come si trasmette

Secondo alcune statistiche, nel nostro Paese, ci siano almeno 100.000 persone affette da patologie infiammatorie intestinali, di cui circa 30-40% colpite dalla malattia di Crohn. Questa malattia colpisce generalmente in giovane età, 25-35 anni o in terza età. I sintomi più comuni, sono: i dolori addominali (a volte il dolore è cosi forte che potrebbe sembrare un attacco d’appendicite) associati a diarrea e, talora, la febbre. Il dolore si localizza nella sede dell’ombelico o nella parte destra dell’addome e spesso si presenta dopo mangiato.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.