Morti per bufale: la campagna shock dei medici contro le fake news

La campagna dei medici contro le fake news: guerra alle bufale sulla salute che si trovano sul web con una campagna shock da parte dei medici.

La Fnomceo, la federazione che riunisce tutti gli Ordini dei Medici, ha messo in campo una campagna shock per aprire una vera e propria guerra alle fake news e alle bufale del web. Questo per fare in modo che chi si auto cura navigando in internet si renda conto dei rischi che corre per la propria salute non sentendo il parere di un medico ma affidandosi al web per una diagnosi e una cura.

La campagna in questione ripercorre gli epitaffi di chi è morto credendo alle false notizie mediche trovate sul web piuttosto che affidarsi alla professionalità di un medico e sulle 5 lapidi della campagna si leggono le raggelanti frasi:

  • “Non mi hanno vaccinato per paura dell`autismo”
  •  “Avevo acquistato sul web un farmaco miracoloso”
  •  “Ho curato il cancro con il bicarbonato di sodio”
  •  “Credevo fosse un vero dentista, non lo era. Avevo un tumore alla bocca non diagnosticato”
  •  “Avevo letto che una dieta di 6 uova al giorno faceva dimagrire”. 

La campagna shock dei medici contro le fake news

Il messaggio che campeggia su poster di 6 metri per 3 è molto semplice “Diffidate delle bufale sul web. Chiedete sempre al medico” serve per sensibilizzare l’opinione pubblica contro le fake news sulla salute che circolano in rete, un fenomeno sempre più in crescita che rischia di mettere a rischio la salute dei cittadini.

“Una  campagna che in modo secco ed efficace, potremmo dire ‘lapidario’, mette in guardia dai pericoli delle false cure pubblicizzate in maniera allettante anche sul web”, spiega il responsabile della campagna Cosimo Nume.

Secondo una ricerca 15 milioni di italiani in caso di piccoli disturbi cercano informazioni sul web piuttosto che rivolgersi al proprio medico curante,  atteggiamento molto pericoloso e sempre più diffuso tra i giovani. I millenials, infatti sono la maggioranza di coloro che utilizzano il web per trovare informazioni su come curare i piccoli disturbi.

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.