Morto Felice Gimondi, il campione si trovava in vacanza a Giardini Naxos

Lutto nel mondo del ciclismo, è morto Felice Gimondi, morto in mare mentre si trovava in vacanza a Giardini Naxos.

Lutto nel mondo del ciclismo, è morto Felice Gimondi, morto in mare mentre si trovava in vacanza a Giardini Naxos. Il campione, nel pomeriggio mentre stava in acqua per farsi un bagno, si è sentito male, inutile ogni tentativo di soccorso da parte di bagnini e del 118, avrebbe compiuto tra poco 77 anni. Eddy Merckx lo ricorda come rivale amico, protagonista di molte battaglie in bici, ma lo omaggia con parole che fanno venire i brividi.

La carriera di Felice Gimondi

Gimondi è stato un ciclista professionista attivo dal 1965 al 1979, il suo palmares vanta successi in tutti e tre i grandi giri, stiamo parlando del Giro d’Italia, vinto tre volte, nel 1967, 1969 e 1976, il Tour de France, vinto nel 1965 e la Vuelta nel 1968.

Vinto anche il campionato del Mondo su strada nel 1973, e poi anche alcune classiche come la Parigi-Roubaix, una Milano-Sanremo e due Giri di Lombardia.

Il campione detiene ancora oggi il record di podi al Giro d’Italia, 9, oltre a sette vittorie di tappa, in tutto 118 vittorie da professionista. Alcuni cantanti gli hanno dedicato anche alcune canzoni dovute ai duelli con Merckx, “Gimondi e il cannibale” di Enrico Ruggeri e “Sono Felice” di Elio e le Storie Tese.