Alonso, Rosberg o Vettel? Ecco chi per Hamilton è il suo avversario più duro

-
30/04/2020

Lewis Hamilton riconosce di aver affrontato grandi atleti durante la sua carriera ma pensa di essere lui stesso il suo avversario più duro

Alonso, Rosberg o Vettel? Ecco chi per Hamilton è il suo avversario più duro

Il 6 volte campione del mondo Lewis Hamilton riconosce di aver affrontato grandi atleti durante la sua carriera, ma se gli danno una scelta tra Fernando Alonso, Nico Rosberg e Sebastian Vettel, assicura che nessuno di loro è stato il suo più grande rivale perché il suo avversario più difficile ha sempre stato se stesso. Hamilton ha condiviso la squadra con Fernando Alonso nel 2007. Ha vissuto una grande battaglia con Nico Rosberg nei loro anni insieme in Mercedes e ha combattuto nelle ultime stagioni contro Sebastian Vettel. Tuttavia, il pilota inglese si rifiuta di evidenziare uno di loro come il più duro rivale che abbia mai avuto ed è chiaro che il suo più grande avversario è stato se stesso.

Lewis Hamilton riconosce di aver affrontato grandi atleti durante la sua carriera ma pensa di essere lui stesso l’avversario più duro

“Ho affrontato piloti di grande talento in tutti questi anni e ognuno è una sfida, ma alla fine sono in competizione con me stesso: sono il mio più grande critico” , afferma Hamilton, parlando alla rivista Style. Lewis è uno dei grandi sostenitori della rete nella lotta ai cambiamenti climatici. Sebbene sia consapevole di poter ricevere critiche per il suo lavoro come pilota di Formula 1,  si difende dicendo che “non devi essere perfetto per far parte della soluzione”.

Il cambiamento climatico è una grave minaccia: ognuno di noi ha la responsabilità di proteggere il nostro futuro e il futuro della prossima generazione. Per il settore in cui lavoro, avrò sempre una nomina negativa, ma non dobbiamo essere perfetti per essere parte della soluzione ” , ha detto Lewis.


Leggi anche: Whatsapp dal 2021 smetterà di funzionare su questi cellulari

“Dato che sono una voce potente nel settore, ho la responsabilità di influenzare il cambiamento in Formula 1 e altre attività in cui sono coinvolto”, afferma. “Essere nella mia posizione,  vuol dire essere esposto, ma so che i fan mi supportano costantemente. Penso che l’idea di cosa sia essere uomo sta cambiando e le persone iniziano a rendersi conto che non hai bisogno di essere invincibile, ma puoi mostrare la tua vulnerabilità “, aggiunge Hamilton alla fine.

Ti potrebbe interessare: Lewis Hamilton insiste sul fatto che “non sta provando a trasferirsi” alla Ferrari