Aston Martin presenterà al CES uno specchietto retrovisore digitale ad alta tecnologia

-
03/01/2020

Al CES di Las Vegas Aston Martin mostrerà il suo specchietto retrovisore digitale, progettato insieme a Gentex

Aston Martin presenterà al CES uno specchietto retrovisore digitale ad alta tecnologia

Aston Martin sarà una delle assolute protagoniste in occasione del CES di Las Vegas che prenderà il via la prossima settimana. La casa automobilistica britannica insieme a Gentex utilizzerà la vetrina offerta dal CES per svelare uno specchietto retrovisore digitale che mostra le immagini provenienti da tre diverse telecamere. Progettato per l’uso in modelli futuri, il sistema è attualmente un prototipo ed è stato installato in una Superleggera DBS. L‘auto ha una telecamera montata sul tetto e due telecamere laterali che sono alloggiate negli specchietti laterali. I feed di queste telecamere vengono inviati a uno specchietto retrovisore digitale che offre ai conducenti una visione completa dell’ambiente circostante.

Al CES di Las Vegas Aston Martin mostrerà il suo specchietto retrovisore digitale

Lo Chief Technology Officer di Gentex, Neil Boehm, ha suggerito che questa è la strada da percorrere in quanto si tratta della soluzione più pratica e completa perché progettata per soddisfare i requisiti di casa automobilistica, conducente, sicurezza e normative globali”. Gentex ha anche voluto mettere in evidenza il fatto che l’uso di specchietti convenzionali permette al guidatore di poter sempre vedere cosa c’è dietro di te, anche se le telecamere falliscono o sono bloccate dal ghiaccio.

La società ha inoltre affermato che lo specchietto retrovisore digitale, noto come Full Display Mirror, può fungere da display LCD o da uno specchietto retrovisore auto-oscurante standard. Insomma si tratta sicuramente di una tecnologia interessante che presto potrebbe trovare spazio sul mercato.


Leggi anche: Bonus affitti 2021 e blocco degli sfratti, per proprietari di immobili fino a 1200 euro: cos’è, come funziona e requisiti

Ti potrebbe interessare: Aston Martin DBX: il SUV farà tornare il sereno nella casa inglese?