Audi guiderà lo sviluppo del software del Gruppo Volkswagen

-
16/07/2020

Herbert Diess, CEO del gruppo Volkswagen, ha confermato che Audi sarà il marchio leader nello sviluppo di tutte le operazioni software

Audi guiderà lo sviluppo del software del Gruppo Volkswagen

Herbert Diess, CEO del gruppo Volkswagen, ha confermato che Audi sarà il marchio leader nello sviluppo di tutte le operazioni software del consorzio in futuro. La Volkswagen è stata recentemente al centro dell’attenzione per problemi software nello sviluppo dell’ID.3 , uno dei suoi prodotti di punta per i prossimi anni. Per questo motivo e questi altri, il Gruppo Volkswagen ha deciso di dare un timone nella sua strategia di sviluppo tecnologico. Dal prossimo futuro, Audi sarà il marchio del consorzio che guiderà tutto ciò che ha a che fare con lo sviluppo del software, come riportato da Autonews Europe.

Herbert Diess, CEO del gruppo Volkswagen, ha confermato che Audi sarà il marchio leader nello sviluppo dei software

E’ stato lo stesso Herbert Diess, CEO del gruppo Volkswagen, a confermare questo punto in una conferenza virtuale organizzata da PwC in Germania. “Il centro nevralgico dello sviluppo software si sposterà da Wolfsburg a Ingolstadt.” Vari media tedeschi sottolineano che il capo della divisione software della Volkswagen, Christian Senger, è in pericolo dopo i problemi di ID.3.

Lo scorso febbraio, nel modello elettrico sono stati rilevati enormi guasti al software al ritmo di 300 errori al giorno. Apparentemente questi erano basati sul software del veicolo, che è stato sviluppato in modo troppo frettoloso secondo queste fonti. In totale, non meno di 20.000 unità della Volkswagen ID.3 sono state colpite da questi guasti, che hanno richiesto un aggiornamento manuale durante la post-produzione, il che ha comportato una spesa aggiuntiva significativa per l’azienda tedesca.


Leggi anche: Canone RAI ancora in bolletta: chi deve pagarlo e come chiedere l’esenzione

La decisione del gruppo Volkswagen di trasferire la responsabilità del software ad Audi ha la sua logica, dal momento che quelli dei quattro anelli sono stati a lungo un pilastro nel campo della ricerca e sviluppo all’interno di questa organizzazione con progressi aerodinamici, con l’uso dell’alluminio o con le più recenti tecnologie di sviluppo nel campo delle trasmissioni, tra le altre cose.

Inoltre, nessuno dei suoi nuovi modelli ha registrato problemi software, qualcosa che ha un merito speciale quando si tiene conto della complessità di sistemi come quelli che equipaggiano, ad esempio, Audi A8 o Audi Q8.

Ti potrebbe interessare: Audi Q4 Sportback e-tron: ecco il nuovo ed elegante SUV elettrico