COVID-19 ritarda l’eventuale rinnovo di Petrucci con la Ducati

-
23/03/2020

Danilo Petrucci ritiene che l’interruzione della MotoGP da parte del coronavirus abbia ritardato l’avvio dei negoziati con la Ducati

COVID-19 ritarda l’eventuale rinnovo di Petrucci con la Ducati

Danilo Petrucci ritiene che l’interruzione della MotoGP da parte del coronavirus abbia ritardato l’avvio dei negoziati con la Ducati. Il pilota italiano ha migliorato la sua posizione negoziale dopo i rinnovi di Marc Márquez, Maverick Viñales e Fabio Quartararo. Tuttavia il pilota nel corso di una recente intervista ha confermato di non avere ancora iniziato a negoziare per il rinnovo del contratto con la Ducati. Infatti l’epidemia covid-19 che ha bloccato l’inizio della stagione ha finito per mettere in Stand-by anche le varie trattative di rinnovo dei contratti dei piloti in scadenza nel 2020 tra cui anche quello dell’italiano.

Danilo Petrucci ritiene che l’interruzione della MotoGP da parte del coronavirus abbia ritardato l’avvio dei negoziati con la Ducati

Petrucci sa che dovrà guadagnare meriti in pista per cercare di rimanere all’interno del team ufficiale Ducati. L’italiano è consapevole che ci sono molti piloti forti che farebbero di tutto per avere il suo posto e dunque dovrà fare davvero bene per ottenere il rinnovo per il quale però a questo punto occorrerà aspettare almeno sino al prossimo mese di luglio o addirittura di agosto. Petrucci in ogni caso dice di essere concentrato e darà il massimo per essere confermato. Vedremo dunque come si evolverà la situazione in casa Ducati nei prossimi mesi.

Ti potrebbe interessare: La MotoGP rimanda anche il GP delle Americhe per il coronavirus


Leggi anche: Casa in donazione, dopo quanti anni si può vendere?