Cupra Leon: presentazione confermata il 20 febbraio

-
11/02/2020

La Cupra Leon, che avrà due corpi diversi, verrà presentata il 20 febbraio prossimo

Cupra Leon: presentazione confermata il 20 febbraio

La Cupra Leon, che avrà due corpi diversi, verrà presentata il 20 febbraio con un motore ibrido plug-in di almeno 245 cavalli. Si prevede inoltre che l’auto avrà un motore a benzina e, forse, un’opzione Diesel. La nuova Seat Leon, la quarta generazione della compatta spagnola, è già una realtà. Tuttavia, resta da sapere come sarà la sua variante più performante, che arriverà con il marchio di Cupra. Questa è la Cupra Leon 2021 , che sarà costruita sulla piattaforma MQB e la cui presentazione ufficiale avrà luogo il 20 febbraio, prima che il modello ottenga il suo debutto internazionale durante il Motor Show di Ginevra dal 3 marzo.

La Cupra Leon, che avrà due corpi diversi, verrà presentata il 20 febbraio prossimo

Questa vettura promette un’immagine più aggressiva di qualsiasi altra versione della Seat Leon . Si presume inoltre che offra i colori tipici del marchio sportivo, vale a dire un corpo grigio con dettagli in rame. Come dicevamo inizialmente è confermato che la nuova Cupra Leon arriverà con due corpi diversi, uno convenzionale con cinque porte e uno della famiglia ST. Il modello di Seat sarà caratterizzato da un motore ibrido plug-in. Tutto sembra indicare che sarà un’unità già nota in altri modelli del Gruppo Volkswagen, come la Skoda Octavia RS o la Volkswagen Golf GTE .

Ciò significa che avrà una potenza di 245 cavalli, mentre la sua batteria di 13 chilowattora di capacità sarà sufficiente per superare i 50 chilometri di autonomia elettrica. Ciò comporterà il diritto di indossare l’etichetta ZERO della DGT , con tutti i vantaggi che ciò comporta. Inoltre, è prevista la presenza nell’offerta di un motore a benzina più potente dell’ibrido, senza escludere che ci sarà un’unità Diesel, simile a quella che Ford propone con Focus ST. A tutto ciò si aggiungerà una messa a punto più sportiva, qualcosa che sarà particolarmente evidente nelle sospensioni e, presumibilmente, nel sistema di frenata.


Leggi anche: Naspi pagamento Inps di gennaio 2021: che giorno arriva la disoccupazione