FCA in settimana dovrebbe ottenere il prestito da 6,3 miliardi garantito dallo Stato

-
18/06/2020

FCA già in settimana dovrebbe ottenere il prestito da 6,3 miliardi di euro garantito dallo Stato italiano

FCA in settimana dovrebbe ottenere il prestito da 6,3 miliardi garantito dallo Stato

A maggio, abbiamo saputo che FCA che stava considerando un prestito finanziato dal governo italiano del valore di 6,3 miliardi di euro e ora sembra che l’accordo stia per concludersi. Il governo italiano è pronto ad approvare la linea di credito, che diventerebbe il più grande accordo di finanziamento finanziato da un governo europeo per una casa automobilistica dall’inizio della nuova pandemia di coronavirus. Tuttavia, questo accordo ha ancora bisogno di un “OK” da parte del ministro delle finanze Roberto Gualtieri, cosa che potrebbe ancora avvenire questa settimana, dopo che i suoi uffici contabili hanno già approvato i termini. Il prossimo passo sarà quindi che il prestito venga approvato dal revisore dei conti italiano.

FCA già in settimana dovrebbe ottenere il prestito da 6,3 miliardi di euro garantito dallo Stato italiano

Il gruppo bancario italiano Intesa Sanpaolo SpA ha già dato il via libera al prestito il mese scorso, con l’assicuratore Sace SpA che offre di garantire l’80% dell’importo. FCA ha già affermato che intende utilizzare la linea di credito esclusivamente per le sue attività italiane, come ad esempio per pagare gli stipendi dei lavoratori e i suoi fornitori, nonché per gli investimenti pianificati nelle strutture domestiche. La catena di approvvigionamento automobilistica del paese detiene 200.000 piccole e medie imprese, generando oltre 100 miliardi di euro di entrate annue.

“Le vendite di auto in Italia precipiteranno quest’anno a 1,2 milioni rispetto ai 2,1 milioni nel 2019“, ha dichiarato Dario Duse, amministratore delegato della società di consulenza Alix Partners – che prevede che l’industria potrebbe impiegare più di cinque anni per tornare alla pre-pandemia livelli in termini di vendite.


Leggi anche: Bonus 200 euro professionisti e partite Iva: via al click day

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler ha chiesto a 24 mila dipendenti di restituire centinaia di dollari