Ferrari: un brevetto rivela i suoi piani per l’elettrico

-
30/01/2020

Una domanda di brevetto presentata dalla Ferrari all’Ufficio europeo dei brevetti svela i piani per l’elettrico

Ferrari: un brevetto rivela i suoi piani per l’elettrico

Il CEO della Ferrari, Louis Camilleri, ha dichiarato alla fine dell’anno scorso di non aspettarsi un’auto elettrica prima del 2025 , ma ciò non significa che gli ingegneri di Maranello non stiano già sviluppando la tecnologia che alla fine entrerà in una. Una domanda di brevetto presentata dalla Ferrari all’Ufficio europeo dei brevetti è stata scoperta di recente da un membro di un modulo Porsche Taycan e fornisce alcuni spunti sui potenziali piani per il primo EV della Ferrari. 

Una domanda di brevetto presentata dalla Ferrari all’Ufficio europeo dei brevetti svela i piani per l’elettrico

L’applicazione è per diversi brevetti, quello principale è quello che Ferrari definisce un motore modulare (MM). Si tratta di un sistema di azionamento elettrico modulare costituito da un motore-generatore elettrico (EM) e un cambio (GTC). Il motore modulare è progettato per sedersi su entrambi gli assi e uno schema mostra la disposizione di un veicolo con quattro delle unità, con una su ciascuna ruota per creare un sistema di trazione integrale elettrico. 

Un’applicazione è quella di utilizzare il motore modulare sull’asse anteriore, suggerendo che l’unità potrebbe funzionare con un motore a combustione interna sull’asse posteriore in un futuro modello ibrido. La Ferrari ha già intrapreso questa strada con la SF90 Stradale che presenta due dei suoi tre motori elettrici sull’asse anteriore.


Leggi anche: Pagamento Imu, calcolo, scadenza e saldo 2020: chi potrà beneficiare della cancellazione per Covid-19

Fondamentalmente, la domanda di brevetto non fa menzione di una batteria. Ciò si collega ai commenti di Camilleri dell’anno scorso durante un’intervista a Reuters secondo cui il primo EV della Ferrari non arriverà prima del 2025 perché manca la tecnologia delle batterie. Sembra che la Ferrari stia lavorando prima sul sistema di trasmissione e quindi integrerà una batteria quando sarà disponibile una tecnologia più avanzata, come batterie allo stato solido più leggere e più dense o, dati i rapidi progressi nel settore delle batterie, qualcosa di completamente diverso.

Ti potrebbe interessare: Mattia Binotto afferma che la Ferrari ha cambiato il design delle sue auto per il 2020