Fiat 500 richiamata per un problema al cambio automatico in Brasile

-
22/12/2019

Fiat Chrysler Brasile ha annunciato lo scorso venerdì 20 dicembre un richiamo alla Fiat 500 per problemi al cambio automatico in alcune unità

Fiat 500 richiamata per un problema al cambio automatico in Brasile

Fiat Chrysler Automobiles Brasile ha annunciato lo scorso venerdì 20 dicembre un richiamo alla Fiat 500, a causa di un problema con la trasmissione automatica del veicolo. Secondo la dichiarazione, esiste la possibilità che il cavo di selezione delle marce si allenti. Con questo, il veicolo non sarà in grado di passare da una posizione all’altra. Il problema può anche spostare o far muovere la macchina inavvertitamente, aumentando il rischio di incidenti, con danni materiali, fisici e persino mortali agli occupanti del veicolo e di terzi.

Fiat Chrysler Brasile ha annunciato lo scorso venerdì 20 dicembre un richiamo alla Fiat 500 per problemi al cambio

La principale casa automobilistica italiana ha riferito che ci sono 2.178  unità di Fiat 500 anno/ modello 2012/2013 unità coinvolte nel richiamo. I numeri di telaio non sequenziali vanno da 128562 a 595770 (ultime sei cifre). Il tempo di riparazione stimato è di un’ora. Prima che la riparazione sia programmata ed eseguita, la casa automobilistica ha dichiarato: “FCA chiede ai consumatori di controllare la posizione del cambio indicata sul cruscotto prima di partire e dopo aver parcheggiato i propri veicoli”.

Le riparazioni verranno eseguite solo a partire dal mese di febbraio 2020. I proprietari devono programmare l’assistenza presso il concessionario Fiat più vicino. La modifica del regolatore del cavo di selezione delle marce è gratuita, come stabilito dal Codice di protezione del consumatore. Vi aggiorneremo naturalmente qualora dovessero arrivare ulteriori novità su questo richiamo che interessa solamente i clienti che hanno acquistato Fiat 500 in Brasile.


Leggi anche: INAIL, i minimali e i massimali retributivi del 2021 restano invariati

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler ha avviato il 90% degli investimenti pianificati in Italia