Fiat Chrysler conferma che non ci saranno licenziamenti

-
21/12/2019

Nell’incontro di ieri con i sindacati Fiat Chrysler ha ribadito che non vi saranno licenziamenti o chiusure di stabilimenti

Fiat Chrysler conferma che non ci saranno licenziamenti

Ieri importante incontro a Torino tra i rappresentanti di Fiat Chrysler Automobiles e i sindacati che rappresentano i lavoratori degli stabilimenti italiani del gruppo. Il management della società ha confermato che il “Piano Italia” annunciato negli scorsi mesi verrà attuato. Questo significa che nel nostro paese il totale degli investimenti che FCA effettuerà sarà di oltre 5 miliardi di euro. Inoltre sarebbe stato anche assicurato ai sindacati che non ci sarà alcun licenziamenti in Italia. Tutti i 400 mila dipendenti del nascente gruppo sia in Italia che all’estero saranno garantiti. I risparmi di 3,7 miliardi di euro annunciati nelle scorse settimane dai due gruppi infatti deriveranno dalle economie di scala dovute all’utilizzo congiunto di strutture e tecnologie.

Nell’incontro di ieri con i sindacati Fiat Chrysler ha ribadito che non vi saranno licenziamenti o chiusure di stabilimenti

A differenza dei governi italiano e francese che hanno accolto con gioia la fusione tra Fiat Chrysler Automobiles e PSA, qualche perplessità nonostante l’incontro di ieri rimane tra i sindacalisti. Francesca Re David, leader del gruppo di lavoro FIOM-CGIL, se da un lato è contenta che non ci saranno licenziamenti e nessuno stabilimento verrà chiuso, dall’altro ritiene che i livelli di occupazione allo stato attuale non possono essere garantiti. Insomma quello che si teme è che al solito la piena capacità produttiva dei vari siti produttivi non sarà utilizzata.

Re David ha ricordato come da parte di Fiat Chrysler quasi mai i piani industriali sono stati rispettati e teme che anche questa volta le cose andranno così. Più ottimisti sono sembrati gli altri sindacalisti. E’ stato comunque confermato che il piano partirà nel 2021 e che nel 2020 negli stabilimenti italiani di FCA non ci saranno particolare novità. Questo dunque fa pensare che ancora una volta la cassa integrazione sarà la grande protagonista.


Leggi anche: Canone Rai: come ottenere il rimborso procedura e modulo

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler ha avviato il 90% degli investimenti pianificati in Italia