Fiat Chrysler: confermati tutti gli investimenti in Italia

-
18/12/2019

Fiat Chrysler conferma il “Piano Italia” anche dopo la fusione con PSA, 5 miliardi di investimenti per il gruppo italo americano, ecco quali modelli arriveranno

Fiat Chrysler: confermati tutti gli investimenti in Italia

Dopo l’annuncio della fusione tra Fiat Chrysler Automobiles e PSA c’era paura che qualcosa potesse cambiare a proposito degli investimenti da oltre 5 miliardi di euro promessi dal gruppo italo americano negli stabilimenti italiani per la produzione di nuovi modelli. Alberto Cirio il governatore della regione Piemonte ha avuto quest’oggi una lunga telefonata con Pietro Gorlier numero uno di FCA in Europa. Quest’ultimo avrebbe confermato tutti gli investimenti anche dopo la fusione con PSA.

Fiat Chrysler conferma il “Piano Italia” anche dopo la fusione con PSA

Il cosiddetto “Piano Italia” viene dunque confermato completamente. Questo prevede il lancio a Mirafiori della nuova Fiat 500 elettrica. L’inizio della produzione di Jeep Compass e Renegade PHEV a Melfi. Nel 2021 dovrebbe partire la produzione del nuovo suv di segmento C Alfa Romeo Tonale a Pomigliano. Nel 2022 dovrebbe toccare al futuro Maserati D-Suv che sarà prodotto a Cassino.

A Modena invece verrà realizzata la nuova Maserati Alfieri. Sempre nei prossimi anni arriveranno version ibride di 500, 500X e Panda. Inoltre si attendono le nuove generazioni di GranCabrio e GranTurismo. Saranno realizzate anche le version ibride di Levante, Ghibli e Quattroporte.  Il prossimo anno restyling per Alfa Romeo Giulia e Stelvio. Nel 2022 arriva il nuovo baby Suv di Alfa Romeo e anche di Jeep. Non si possono inoltre escludere ulteriori novità.


Leggi anche: Pagamento Imu, calcolo, scadenza e saldo 2020: chi potrà beneficiare della cancellazione per Covid-19

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler Automobiles e PSA: ecco quali sono gli stabilimenti a rischio in caso di fusione