Formula 1: Ferrari cambierà parecchio il suo motore per il 2020

-
14/12/2019

Mattia Binotto afferma che avverranno “molti” cambiamenti nel motore della Ferrari per quanto riguarda la stagione di Formula 1 2020

Formula 1: Ferrari cambierà parecchio il suo motore per il 2020

Mattia Binotto afferma che avverranno “molti” cambiamenti nel motore della Ferrari per quanto riguarda la stagione di Formula 1 2020. Questo nonostante i regolamenti siano rimasti pressoché invariati dal 2019, credendo che “ci sia ancora molto da fare”. La Scuderia del cavallino rampante ha sofferto per tutta la prima parte della stagione dopo che nei test invernali le cose sembravano essere andate molto bene. Il team di Maranello non è riuscito a raccogliere una vittoria fino a quando Charles Leclerc non ha fatto doppietta a Spa e Monza, seguito da Sebastian Vettel a Singapore.

Mattia Binotto afferma che avverranno “molti” cambiamenti nel motore della Ferrari nel 2020

Ma nonostante nel 2019 la Ferrari abbia avuto l’auto più veloce sui rettilinei, Binotto ritiene che sia necessario un cambiamento per il 2020. Il team principal del cavallino rampante ha ammesso che il motore della monoposto della sua scuderia ha modificato e non poco la sua architettura e il cilindro. Binotto, parlando ai microfoni di Motorsport.com ha detto che c’è ancora molto da fare per migliorare le cose rispetto a quanto visto nel 2019. Il numero uno della scuderia italiana dunque ha lasciato intendere cambiamenti abbastanza significativi sul motore.

“La nostra auto il prossimo anno punta ad avere molto più carico aerodinamico e più resistenza”, ha aggiunto. “Non ci aspettiamo di essere così veloci nei rettilinei come siamo stati nell’ultima stagione. Ma non sai mai cosa stanno facendo gli altri. Riconosciamo però che dobbiamo avere sicuramente un carico aerodinamico maggiore, come abbiamo visto alla fine della stagione, c’è ancora un gap da colmare.”


Leggi anche: Canone RAI, per chi evade multa da 600 euro e rischio carcere

Vedremo dunque se realmente con le modifiche che verranno apportate alla monoposto ed in particolare al suo motore, la Ferrari riuscirà realmente a migliorare le proprie prestazioni rispetto alla scorsa stagione, diventando ancora più competitiva nei confronti della Mercedes che ormai da 6 anni domina il mondiale vincendo il campionato costruttori e anche quello piloti con Lewis Hamilton. 

Ti potrebbe interessare: Hamilton ammette che la Mercedes non ha “nessuna speranza” di battere la Ferrari in Messico