Formula 1: La Ferrari viaggia in Austria con la versione B dell’auto

-
17/06/2020

La Ferrari scenderà in pista con una versione B della vettura nel Gran Premio in Austria, secondo Motorsport Week

Formula 1: La Ferrari viaggia in Austria con la versione B dell’auto

La Ferrari scenderà in pista con una versione B della vettura nel Gran Premio in Austria, secondo Motorsport Week. Le prestazioni della SF1000 sono state piuttosto deludenti ed è per questo che la vettura è stata revisionata. Con il prossimo Gran Premio d’Austria di domenica 5 luglio, i mesi di attesa per la nuova stagione di Formula 1 finiranno. Sono passati ormai più di sette mesi da quando si è tenuto un Grand Prix e un’auto di Formula 1 è stata vista l’ultima volta sul circuito durante i giorni di prova a Barcellona. Sebbene le fabbriche siano state in gran parte chiuse negli ultimi mesi a causa di uno stop obbligatorio, i team sono riusciti a lavorare sull’auto. Ciò è in particolare analizzando i dati raccolti durante le sessioni di test di febbraio. Anche a Maranello la macchina è stata armeggiata con ogni sforzo.

La Ferrari scenderà in pista con una versione B della vettura nel Gran Premio in Austria, secondo Motorsport Week

La Ferrari non è andata bene nei test di Barcellona. In termini di velocità, la superpotenza italiana sembrava essere inferiore a Mercedes e Red Bull Racing , cosa che lo stesso capo del team Mattia Binotto stesso ha ammesso più volte. Secondo Motorsport Week, tuttavia, la Scuderia viaggia in Austria con una versione B dell’auto, con varie innovazioni tecniche tra cui motore e cambio. Tuttavia, l’attenzione si è concentrata principalmente sul telaio, perché deve essere nuovamente omologato in Austria e rimanere intatto per il resto della stagione.

Nel campo aerodinamico, tuttavia, è estremamente importante per la Ferrari che le innovazioni tecniche sulla “SF1000 B” forniscano gli stessi risultati in pista come nella galleria del vento, poiché quest’anno si terranno due gare sul Red Bull Ring. L’asfalto situato a Spielberg richiede un perfetto compromesso tra l’aerodinamica sul rettilineo e l’aderenza nelle curve veloci. Dopo l’Austria, la Formula 1 si sposta ulteriormente in Ungheria, dove anche questi fattori sono molto importanti.


Leggi anche: Bonus 200 euro professionisti e partite Iva: via al click day

Ti potrebbe interessare: Ferrari riceve 1,6 milioni di euro da Verstappen che ha acquistato Monza SP2