Formula 1: Mercedes ritira le sue proteste contro la FIA e la Ferrari, ecco il motivo

-
17/03/2020

La Mercedes non fa più parte del gruppo di sette squadre di Formula 1 che protestano contro l’accordo segreto della FIA con la Ferrari

Formula 1: Mercedes ritira le sue proteste contro la FIA e la Ferrari, ecco il motivo

La scuderia Mercedes non fa più parte del gruppo di sette squadre di Formula 1 che protestano contro l’accordo segreto della FIA con la Ferrari, dopo che Daimler e Fiat Chrysler Automobiles hanno raggiunto un accordo per proteggere le loro collaborazioni nel settore delle auto stradali. L’accordo è stato raggiunto tra il presidente della Daimler Ola Kallenius e il presidente di Fiat Chrysler, John Elkann, al fine di promuovere la loro cooperazione nello sviluppo delle auto a guida autonoma. Per questo motivo il capo del team Mercedes in Formula 1, Toto Wolff, ha tolto il nome della sua squadra dalla lista dei team contrari alla controversa decisione della FIA sule presunte violazioni del flusso di carburante della Ferrari nella stagione 2019.

Mercedes non fa più parte del gruppo di sette squadre di Formula 1 che protestano contro l’accordo segreto della FIA con la Ferrari

In tal modo, Mercedes e Wolff sono stati costretti a eseguire una difficile marcia indietro, considerando che Wolff inizialmente aveva guidato lui le proteste contro la FIA chiedendo all’organisimo di fornire ulteriori chiarimenti sulla sua decisione di non indagare ulteriormente sul motore della Ferrari. Non sorprende che le altre sei squadre siano rimaste molto perplesse dall’inversione di marcia decisa delle Frecce d’Argento.

Ma nonostante ciò esse intendono portare avanti la loro protesta a causa dei timori che l’incapacità della FIA di far rispettare i suoi regolamenti sul flusso di carburante sia indicativa di un organo di governo che avrebbe grosse difficoltà a far rispettare i nuovi regolamenti che dal prossimo anno caratterizzeranno la Formula 1. Inolte come ha fatto notare il consigliere della Red Bulla Helmut Marko, tanti soldi sono in ballo a causa di questa decisione discutibile della FIA.


Leggi anche: Reddito di emergenza (REM Inps): giorni decisivi per gli ultimi pagamenti di gennaio 2021, in attesa del Decreto Ristori 5

Ti potrebbe interessare: Formula 1: Il Gran Premio di Monaco potrebbe essere il prossimo evento ad essere cancellato