Formula 1: Perez e Sainz vedono in Alfa Romeo Sauber una squadra da temere

-
17/01/2019

In Formula 1 cresce la considerazione che gli avversari hanno del team Alfa Romeo Sauber, basti pensare alle dichiarazioni dei piloti di McLaren Perez e Sainz

Formula 1: Perez e Sainz vedono in Alfa Romeo Sauber una squadra da temere

Grazie all’ottimo campionato dello scorso anno la reputazione di Alfa Romeo Sauber in Formula 1 migliora sempre di più. La pensano così ad esempio anche due diretti rivali della scuderia elvetica. I piloti Perez e Sainz hanno detto senza mezzi termini di temere molto nel 2019 l’avanzata della scuderia che dallo scorso anno si è molto rinforzata in seguito alla sponsorizzazione dello storico marchio milanese. Il team del Biscione è emerso come la squadra che ha migliorato di più nella scorsa stagione, iniziando l’anno in fondo alla griglia prima di diventare una regular nella top 10 in qualifica e gara.

In Formula 1 cresce la considerazione che gli avversari hanno del team Alfa Romeo Sauber

La scuderia Sauber unendo le forze con Alfa Romeo nel 2018, ha rafforzato il proprio ufficio tecnico per tutto l’anno e la sua crescita è stata sufficiente a convincere il campione del mondo del 2007, Kimi Raikkonen a firmare un contratto di due anni con loro dopo aver perso il suo posto alla Ferrari.

L’ex pilota della Sauber, Sergio Perez, che si è unito a McLaren prima di iniziare la sua carriera in Force India (ora Corsa Point), ha detto: “Alfa Romeo Sauber è una grande squadra, ha attraversato un periodo molto difficile per un paio d’anni, ma ora grazie al rapporto con Ferrari sono tornati ad essere molto forti. Fred Vasseur è un grande leader di squadra e penso che stiano facendo grandi progressi.”


Leggi anche: Whatsapp dal 2021 smetterà di funzionare su questi cellulari

Anche il nuovo pilota della McLaren, Carlos Sainz, ha dichiarato che Alfa Romeo Sauber è diventata un avversario ostico per il mondiale 2019. Insomma la crescita della scuderia di Hinwill sembra non essere passata inosservata. Grazie alla sponsorizzazione di Alfa Romeo e ai motori di Ferrari il 2019 potrebbe essere l’anno della consacrazione per la squadra elvetica in Formula 1.