Formula 1: Valentino Rossi rivela di essere stato ad un passo dalla Ferrari

-
06/01/2020

Valentino Rossi ha rivelato nelle scorse ore quanto fosse stato vicino a diventare un pilota Ferrari

Formula 1: Valentino Rossi rivela di essere stato ad un passo dalla Ferrari

Valentino Rossi ha rivelato nelle scorse ore quanto fosse stato vicino a diventare un pilota Ferrari quando ha flirtato con il cavallino rampante al culmine della sua carriera in MotoGP. È stato nel 2006, poi Rossi ha avuto di nuovo un assaggio di F1 quando ha guidato la Mercedes W08 vincitrice del titolo di F1 2017 a Valencia a dicembre. In tal modo il campione di MotoGP è diventato l’unica persona a guidare una Ferrari vincitrice di una gara e la Mercedes dominante del suo tempo. Parlando con la Gazzetta dello Sport, Rossi ha detto: “Ci ho pensato l’altra sera, posso dire di essere l’unica persona al mondo ad aver provato la Ferrari e la Mercedes, giusto? L’unico al mondo a farlo, penso che sia bello.”

Valentino Rossi ha rivelato nelle scorse ore quanto fosse stato vicino a diventare un pilota Ferrari

Della sua esperienza nella Mercedes, vincitrice del titolo, il 40enne ha dichiarato: “Sento anche che le auto di oggi sono migliori delle auto di F1 del periodo intorno al 2006. Mi sono divertito di più anche perché, fisicamente, avevo meno problemi al collo. La Mercedes ha un motore impressionante. ” Il sette volte campione della MotoGP ha anche spiegato che la giornata con la Mercedes è stata una prova vera e propria e non solo una manovra pubblicitaria.

Valentino Rossi ha continuato rivelando quanto fosse seria la sua storia d’amore con la F1 quando ha provato per la Ferrari: “Nel 2006 ero molto vicino a passare alla Formula 1. Avevo completato una serie di test per la Ferrari e in seguito ci siamo seduti con la direzione del team che aveva escogitato un piano molto articolato per prepararmi per una carriera in Formula 1. Tuttavia, quel piano affermava che prima dovevo guidare un’auto meno veloce e inizialmente dovevo essere un collaudatore, motivo per cui ho deciso di rifiutare l’offerta”. Rossi ha continuato a vincere altri due titoli della MotoGP e si è affermato come uno dei più grandi piloti di tutti i tempi, non solo statisticamente ma anche fuori pista per il carisma e la passione che ha portato nello sport.


Leggi anche: IMU 2021, ultimi giorni per il pagamento: tutte le info su scadenza, calcolo acconto ed F24

Luigi Mazzola, un ingegnere Ferrari all’epoca, ha ricordato: “Non ricordo esattamente quanti test abbiamo fatto con Valentino, mi pare almeno sette. Nel primo test, ha girato circa una dozzina di volte, ma ricordo che quel giorno, ha ottenuto tempi sul giro davvero sorprendenti. Ricordo bene quando ho guardato i dati con Michael Schumacher ai box. Schumi aveva un’espressione stupita sul suo viso, quasi incredulo ”, ha aggiunto Mazzola.

Ti potrebbe interessare: Jorge Lorenzo annuncia il suo ritiro dalla MotoGP