Formula 1: molti team chiedono alla FIA di verificare la legalità del motore Ferrari

-
21/10/2019

Numerosi team di Formula 1 hanno messo in dubbio la legalità dell’unità di potenza della Ferrari e hanno chiesto alla FIA di verificare

Formula 1: molti team chiedono alla FIA di verificare la legalità del motore Ferrari

Con la Ferrari che ha senza dubbio il pacchetto più forte in questa stagione, numerosi team di Formula 1 hanno messo in dubbio la legalità dell’unità di potenza e hanno chiesto alla FIA di verificare se questo è legale o se il team di Maranello ha imbrogliato per ottenere questo motore. Secondo la pubblicazione tedesca Auto Bild , “diversi” team di Formula 1 hanno chiesto alla FIA di verificare la legalità del motore utilizzato dalla Ferrari in questa stagione:  “Diversi team hanno chiesto alla FIA di verificare che l’unità di potenza sia legale”.

Numerosi team di Formula 1 hanno messo in dubbio la legalità dell’unità di potenza della Ferrari

Dicono anche che un “rivale della Ferrari senza nome” ha dichiarato: L’assurdo vantaggio è impossibile da ottenere legalmente perché la tecnologia è già molto ben sviluppata. La Ferrari imbroglia e la FIA lo sa. Ma non importa, perché sarebbe un enorme scandalo.” Ferrari ha una monoposto molto più potente rispetto ai suoi rivali Mercedes e Red Bull , sui rettilinei in gran parte dei circuiti, ma nonostante ciò, la squadra con sede a Maranello ha solo tre vittorie a suo nome in questa stagione.

Charles Leclerc ha vinto gare consecutive in Belgio e in Italia, con Sebastian Vettel che ha vinto il Grand Prix di Singapore, ma questa è stata ancora una stagione ampiamente dominata dalla Mercedes, che è stata incoronata campione dei costruttori per la sesta volta consecutiva con la sua vittoria in Giappone domenica scorsa. Sarà molto interessante vedere come reagirà la FIA a questo reclamo.


Leggi anche: Bonus affitti 2021 e blocco degli sfratti, per proprietari di immobili fino a 1200 euro: cos’è, come funziona e requisiti

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo dice addio alla Formula 1? La clamorosa voce