I primi pneumatici provenienti da gomma riciclata, sono italiani

-
23/05/2019

Un grande successo tutto italiano: pneumatici ricavati da gomma riciclata, ecco le caratteristiche specifiche.

I primi pneumatici provenienti da gomma riciclata, sono italiani

Ad oggi si può dire che sono stati raggiunti dei risultati inaspettati e concreti. Il successo di riuscire a determinare pneumatici che nascono da gomma riciclata, è stato determinato da un’ottimizzazione delle 9 fasi del processo: principalmente la selezione qualitativa degli PFU (Pneumatici Fuori Uso) recuperati avendo caratteristiche specifiche.

Pneumatici da gomma riciclata 

Questi PFU devono subire un processo di granulazione specifico con controlli qualitativi sia in entrata che in uscita delle caratteristiche del granulo, densità, granulometria, base polimerica. Segue un trattamento preparatorio per poi arrivare alla devulcanizzazione, il processo che rende di nuovo utilizzabile la gomma.

I primi pneumatici prodotti con gomma riciclata, sono italiani, ed esattamente sono prodotti da EcoTyre, primo consorzio italiano per numero di soci nel settore della gestione degli PFU e secondo per il numero di quantitativi trattati. Con alcuni soci e fornitori esterni della filiera, ha messo a punto un processo molto innovativo che consente di usare la gomma triturata derivante dalle gomme buttate per poi dare vita ad una mescola riutilizzabile per la produzione di nuovi pneumatici.

Testati da EcoTyre 

La EcoTyre ha montato e testato i pneumatici da gomma riciclata, su propri mezzi per testarli su strada per poter verificare pressione, consumo battistrada e lo stato in generale rispetto ad un pneumatico tradizionale. Si è incominciato con una percentuale del 5% di gomma riciclata fino ad arrivare al 20%. Sono stati fatti oltre 1.500.000 chilometri montati su 20 camion, da un lato dell’asse trazione gomme tradizionali e sull’altro pneumatici contenenti gomma riciclata, logicamente a parità di carico, al massimo della portata e fatti circolare su strada, i risultati sono stati sorprendenti, durata e resistenza pari o addirittura migliore a quelli tradizionali.

A fronte di questi risultati, la EcoTyre e i suoi soci hanno deciso di estendere il test a 100 veicoli della loro flotta con pneumatici verdi e chiamando il progetto “da Gomma a Gomma 2.0”, che comprenderà:


Leggi anche: Reddito di cittadinanza, reddito di emergenza e cassa integrazione, dati boom per il Covid: novità e aggiornamenti Inps sugli ultimi pagamenti

1)Un ulteriore aumento della percentuale della gomma riciclata all’interno della mescola

2)L’ampliamento del progetto ad altre tipologie di pneumatici

3)L’equipaggiamento di almeno 1000 veicoli entro 36 mesi.