La Germania raddoppia gli incentivi per veicoli elettrici

-
05/06/2020

La Germania ha deciso di raddoppiare gli incentivi per l’acquisto di auto elettriche

La Germania raddoppia gli incentivi per veicoli elettrici

Le case automobilistiche di tutto il mondo stanno lottando contro uno degli anni peggiori della storia moderna. Innanzitutto, il coronavirus ha costretto le fabbriche a chiudere per settimane. Quindi, la perdita di posti di lavoro per molti ha reso le persone più preoccupate di pagare l’affitto o l’ipoteca piuttosto che acquistare una nuova auto. La situazione è la stessa in tutti i paesi, ma alcune nazioni stanno prendendo di mira misure di ripresa economica che promuovono gli obiettivi di energia pulita e di trasporto, mentre altre si accontentano di distribuire miliardi di dollari dei contribuenti alle compagnie petrolifere e del gas. Tra i primi c’è la Germania.

La Germania ha deciso di raddoppiare gli incentivi per l’acquisto di auto elettriche

I concessionari di automobili tedeschi hanno chiesto programmi di incentivazione per aiutare a spostare gli oceani di auto invendute, ma il governo della Germania ha deciso che incentiverà solo l’acquisto di ibridi plug-in, Auto elettriche al 100% a batteria e celle a combustibile a idrogeno. Secondo i termini di un pacchetto di ripresa economica recentemente annunciato da 130 miliardi di euro, gli acquirenti di quelle auto riceveranno il doppio dell’incentivo attuale – 6.000 € anziché 3.000 € – fino alla fine del 2021. Inoltre, i produttori daranno un altro € 3.000, portando il totale degli incentivi disponibili fino a € 9.000. Gli acquirenti di auto convenzionali non otterranno nulla.

L’ultima affermazione necessita di alcune spiegazioni. L’imposta generale sulle vendite (IVA) sarà ridotta dal 19% al 16% e questo vale anche per tutte le nuove auto, secondo un rapporto di Fleet Europe . Tuttavia, non ci sono reali incentivi per le auto a combustibile completamente fossile. Ci sono alcune restrizioni per i sussidi per auto plug-in. L’intero incentivo si applica solo alle auto con un prezzo di vendita inferiore a € 40.000. Questo sarà un grande vantaggio sia per la Volkswagen, che prevede di introdurre le sue auto elettriche a batteria ID.3 e ID.4 entro la fine di quest’anno, sia per Tesla, che potrebbe avere la sua fabbrica di Berlino attiva e funzionante prima della scadenza del periodo di incentivazione potenziato.


Leggi anche: Vendite Auto in Europa: batosta per il coronavirus

Ti potrebbe interessare: Coronavirus: in Germania batosta a marzo nella vendita di auto