Maserati: ecco la strategia di elettrificazione

-
14/02/2020

Maserati ha confermato ulteriori dettagli sull’elettrificazione della sua gamma, che inizierà quest’anno con il lancio di una versione ibrida di Ghibli

Maserati: ecco la strategia di elettrificazione

Maserati ha confermato ulteriori dettagli sull’elettrificazione della sua gamma, che inizierà quest’anno con il lancio di una versione ibrida di Ghibli. Si prevede che il rivale della BMW 530e sarà alimentato da un nuovo sistema elettrico a benzina plug-in che offrirà un’autonomia completamente elettrica utilizzabile e valori di CO2 estremamente bassi. Essa conterrà anche la guida autonoma di livello 2, con la Maserati che ha intenzione di progredire a ‘hands-off’ Livello 3 funzioni in un prossimo futuro.

Maserati ha confermato ulteriori dettagli sull’elettrificazione della sua gamma

Ghibli sarà seguito nel 2021 dalla versione di seconda generazione di Granturismo e Grancabrio, che presenterà il primo propulsore completamente elettrico del marchio. È stato presentato in anteprima il mese scorso in un breve video e dovrebbe iniziare i test su strada nei prossimi mesi. Un portavoce ha confermato che queste auto saranno disponibili anche con motori a benzina, ma non è chiaro se utilizzeranno un motore completamente nuovo o un’evoluzione del V8 da 4,7 litri dell’auto in uscita. 

Nell’ambito del programma di investimenti da € 5 miliardi  della capogruppo  Fiat Chrysler Automobiles, Maserati aggiornerà ampiamente i suoi impianti di produzione, ma tutto continuerà a essere costruito in Italia. La società  ha investito 800 milioni di euro nell’adeguamento dello stabilimento Mirafiori per la produzione di veicoli elettrici e prevede che la struttura “rafforzerà la sua posizione di hub mondiale dedicato all’elettrificazione e alla mobilità del futuro, con una larga parte della sua capacità assegnata alla produzione delle nuove auto elettrificate del marchio “.

La supercar Alfieri, tuttavia, sarà costruita nella sede di Maserati a Modena. Dovrebbe essere lanciato entro la fine dell’anno in forma completamente elettrica, prima di diventare disponibile con un propulsore ibrido ad alto rendimento e potenzialmente un’opzione a benzina pura. Nel 2021, un nuovo SUV sarà lanciato per collocarsi sotto il Levante  nella gamma della casa del tridente. Le prime auto della pre-serie emergeranno all’inizio del 2021. Una versione convertibile dell’Alfieri arriverà anche il prossimo anno.

Leggi anche: Nuova Maserati Alfieri: ecco quando sarà presentata

Ancora non confermato ma previsto in un piano di produzione trapelato l’anno scorso sarà un nuovissimo Levante e Quattroporte, previsti per il 2023.  A Modena è già iniziata la costruzione di una nuova fabbrica di vernici, che si ritiene sia “dotato di tecnologie innovative a basso impatto ambientale”  .  Ciò consentirà persino ai clienti Maserati di guardare la propria auto durante il processo di verniciatura. Un ulteriore sviluppo è un laboratorio di personalizzazione dedicato.

Leggi anche: Maserati torna ad essere protagonista con una notizia da record


Leggi anche: Censis, il rapporto del 2020 su consumi, ricchezza, società e sussidi di welfare: l’effetto del coronavirus