Peugeot: mantenere un’auto elettrica costa il 30% in meno di una a combustione

-
15/07/2020

Peugeot assicura che la manutenzione di un’auto elettrica rappresenta un risparmio per il cliente del 30%

Peugeot: mantenere un’auto elettrica costa il 30% in meno di una a combustione

Peugeot ha assicurato che la manutenzione di un’auto elettrica rappresenta un risparmio per il cliente del 30% rispetto a un equivalente della combustione. Inoltre, il costo dell’uso è notevolmente più economico se si tiene conto del prezzo dell’elettricità e di quello della benzina o del diesel.
Una delle grandi barriere che esiste oggi per acquistare un’auto elettrica è il suo prezzo elevato rispetto a modelli di combustione simili. Tuttavia, le cose cambiano se si pensa al loro mantenimento. Vivere con uno di questi veicoli è più economico rispetto a quelli tradizionali. Lo afferma Peugeot, che garantisce un risparmio del 30% proprio in termini di manutenzione.

Peugeot assicura che la manutenzione di un’auto elettrica rappresenta un risparmio per il cliente del 30%

Questo risparmio è dovuto principalmente al fatto che i motori elettrici sono molto più semplici dei motori a combustione. Uno di questi ha circa 30.000 pezzi, mentre uno elettrico riduce questa cifra al 60%. Il motore elettrico di un’auto ha fondamentalmente un albero, un rotore, le bobine, le spazzole, i cuscinetti, lo statore e l’involucro. Solo il rotore è una parte mobile, mentre i motori a combustione hanno molte parti quindi soggette ad usura.


Leggi anche: Pensione casalinghe INPS con almeno 57 anni: a chi spetta nel 2021, a che età ed a quanto ammonta 

Gli elementi periferici di un motore sono anche meno in un motore elettrico. Pompe, valvole, attuatori, collettori, alternatore … praticamente tutto questo scompare. Anche il sistema di scarico con i sistemi di riduzione delle emissioni è così alla moda oggi. Inoltre, anche l’ elettronica che gestisce i motori alimentati a batterie è più semplice.

L’unico punto in cui un motore elettrico è più complesso di uno a combustione è nel suo sistema di raffreddamento. Viene utilizzato per mantenere la temperatura della batteria nella gamma ottimale, oltre a influire sull’elettronica di potenza e sul caricabatterie. Il suo fluido va rinnovato proprio come in un’auto convenzionale, ogni 175.000 – 180.000 chilometri o dieci anni.

Le gomme di un’auto elettrica si possono consumare più del necessario a causa dell’elevata coppia del motore, ma d’altra parte ciò può essere limitato da una guida efficiente. Inoltre, il sistema di frenatura dura più a lungo poiché la frenata elettrica influisce sulle decelerazioni. Il cambio di pastiglie e freni si allungherà nel tempo, cosa che non accade con il liquido dei freni, che deve essere sostituito ogni due anni.

Oltre a tutto ciò, si deve tener conto del minor costo di spostamento con un’auto elettrica. Ad esempio, Peugeot calcola che la sua e-208 richiede tra 0,55 e 2,04 euro per 100 chilometri, mentre la versione diesel equivalente significa che 5,2 euro devono essere pagati ogni 100 chilometri. La differenza con un motore a benzina è ancora maggiore.


Potrebbe interessarti: Maxi condono cartelle esattoriali fino a 5mila: il governo prepara la cancellazione per 60 milioni di procedure

Ti potrebbe interessare: Peugeot ridurrà il limite di emissioni a marzo con le vendite di ibridi ed elettrici

Peugeot e-2008
Peugeot e-2008