Smart potrebbe lanciare un SUV compatto

-
12/03/2020

Smart nel 2022 lancerà un SUV compatto in collaborazione con i cinesi di Geely, ecco cosa sappiamo al momento su questo nuovo modello

Smart potrebbe lanciare un SUV compatto

In Smart si adattano ai nuovi tempi. E per questo sanno che avranno bisogno di più di Fortwo e Forfour per poter crescere sul mercato. Qualcosa che assomigli di più a un SUV come quello presentato di seguito. La grande novità per l’azienda è quella di lanciare una Smart con carrozzeria SUV che l’azienda definisce “elegante” e “geniale”. Questo SUV sarà più grande del Forfour e mira a raggiungere quel pubblico che pensa che una Smart non sia abbastanza ma che un normale SUV sia troppo. Questo nuovo SUV di Smart non smetterà di essere un Forfour ma nello stesso tempo godrà i benefici del corpo sollevato di un SUV.

Smart nel 2022 lancerà un SUV compatto in collaborazione con i cinesi di Geely

Questo nuovo SUV Smart misurerà circa 4,20 metri e si prevede che disporrà di un motore elettrico sotto il cofano. Tuttavia, la sua fabbricazione è ancora sconosciuta. L’attuale piattaforma Smart non consente ulteriori estensioni e il suo design è esclusivamente per i motori attualmente in produzione. Ciò non solo rende il nuovo SUV non troppo simile al Forfour, ma costringerà anche il produttore a creare una nuova piattaforma.

La soluzione potrebbe essere quella di rivolgersi a Geely, partner del produttore Daimler e azionista del gruppo tedesco. A questo proposito, dobbiamo osservare che Geely potrebbe utilizzare la piattaforma utilizzata per la Volvo, la CMA, su cui sono fabbricati la Volvo XC40 e la Polestar 2. Questi modelli sono alimentati da una batteria da 78 kWh ottengono un’autonomia di circa 400 km e una potenza di 300 kW . In ogni caso, per Smart sarebbe stata creata una batteria più piccola, al fine di ridurre i costi. Inoltre, questa piattaforma consentirà anche l’uso di motori termici. Per conoscere maggiori dettagli su questo futuro SUV di Smart dovremo però aspettare. Il suo lancio non è previsto, almeno, fino al 2022.


Leggi anche: Pensioni, la ricerca Schroders: ecco perché gli italiani sono i più preoccupati d’Europa

Ti potrebbe interessare: Mercedes EQC: Daimler costruirà 50 mila unità nel 2020