Volvo inizia a limitare la velocità massima delle sue auto a 180 chilometri all’ora

-
19/04/2020

Volvo ha annunciato che i suoi modelli 2020 avranno una velocità auto-limitata a 180 km / h

Volvo inizia a limitare la velocità massima delle sue auto a 180 chilometri all’ora

Volvo ha annunciato che i suoi modelli 2020 avranno una velocità auto-limitata a 180 km / h. In questo modo, ha confermato quello che ha detto qualche tempo fa che, per motivi di sicurezza, avrebbe limitato la velocità delle auto. I primi modelli che vedranno questa limitazione saranno i V90 e S90, sfruttando un aggiornamento. Fino ad ora, l’autolimitazione della velocità massima era applicata solo dai marchi tedeschi, ma era a 250 km / ora, in un accordo con il governo tedesco, che a sua volta mantiene ancora una buona porzione di chilometri autostradali a “velocità libera”.

Volvo ha annunciato che i suoi modelli 2020 avranno una velocità auto-limitata a 180 km / h

Volvo fa quindi un ulteriore passo avanti nella sua preoccupazione per la sicurezza. Il marchio si è ritagliato l’immagine di essere il marchio più preoccupato per questi problemi e questo passaggio va in questa direzione.

Oltre a introdurre questa limitazione di velocità, le automobili saranno dotate di telecamere e sensori in grado di rispondere autonomamente ai segnali stradali e ad altri pericoli se il conducente ignora le avvertenze. “La nostra ricerca ci ha portato a identificare le aree più problematiche di lesioni gravi e morte nelle nostre auto. La limitazione della velocità non è una panacea, ma vale la pena introdurla se possiamo salvare anche una sola vita”, ha detto Hakan Samuelsson.


Leggi anche: Assegno invalidità (legge 222 del 12 giugno 1984)

Queste indagini hanno dimostrato che l’eccessiva velocità è uno dei fattori più importanti in caso di lesioni gravi e incidenti mortali. Secondo l’American Highway Safety Agency, secondo i dati del 2017, il 25% degli incidenti mortali era sostanzialmente dovuto all’accelerazione.

“Forse noi produttori abbiamo il diritto o addirittura l’obbligo di installare tecnologie nelle nostre auto che possano cambiare il comportamento dei conducenti che affrontano problemi come eccesso di velocità, distrazioni o altro”, ha affermato Samuelsson. “Non abbiamo ancora una risposta ferma a questa domanda, ma crediamo che dovremmo assumere un ruolo guida nella discussione sull’argomento ed essere pionieri”, ha affermato Samuelsson.

Ti potrebbe interessare: Nuova Volvo XC40 elettrica: svelato il suo asso nella manica