Multa passaggio con il rosso, se il T-Red non è tarato, è nulla?

Multa per passaggio con il rosso, si può contestare se il T-Red non è tarato? Scopriamo insieme come è possibile fare per non pagare la multa.

Con l’estate aumentano le multe, sappiamo che le sanzioni con autovelox se non tarati periodicamente la multa è nulla, questo principio è valido anche per la sanzione per il passaggio con il rosso? Scopriamolo insieme in base alle ultime sentenze e al codice della strada.

Multa: passaggio con il rosso

Il passaggio con il rosso ha scattare la multa, segnalato dalle telecamere installate sul semaforo o nelle vicinanze. Il meccanismo T-Red o photo red, non lascia scampo, e arriverà l’infrazione al Codice della strada in breve tempo. Tranne che non si pensi di contestare la multa che non è di facile opposizione. 

L’unica opposizione, che potrebbe avere un senso, è la taratura degli strumenti elettronici, come per l’autovelox. La Cassazione più volte si è espressa in merito sull’obbligo di menzionare sul verbale sanzionatorio, i controlli preventivi degli indicatori dei limiti di velocità. 

Proprio la mancanza dell’indicazione sul verbale di contestazione della violazione del codice della strada, che ha reso la multa nulla. 

L’obbligo riguarda solo le apparecchiature di rilevazione della velocità e non fa riferimento ai semafori T-red o photo red,  che non eseguono un rilevamento, ma le telecamere segnalano un’inflazione del codice della strada da parte dell’automobilista che non rispetta lo stop al semaforo rosso. 

Difetto di installazione o funzionalità

Non è possibile contestare la multa passaggio con il rosso usando l’obbligo della taratura degli strumenti elettronici. Contestare una multa per eccesso di velocità è molto più semplice, anche perché ci sono vari obblighi che di solito non vengono rispettati. 

La contestazione della multa con il passaggio con il semaforo rosso, è difficile ma possibile, bisogna però dimostrare il mal funzionamento dell’apparecchio. La legge prevede che chi impugna la multa deve provare un difetto di installazione, funzionalità o costruzione del T-Red. 

Una strada difficile, perché bisogna effettivamente dimostrare che il semaforo non funziona correttamente, e la tesi deve essere valida per fa si che la multa venga annullata. La multa può essere impugnata anche se manca la delibera della giunta comunale che legittima l’installazione, e quindi, chi intende ricorrere dovrà fare un pò di ricerche e verificare se la giunta comunale ha dato il benestare per l’installazione del semaforo. 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”