Multe alle auto con targa straniera guidata da italiani

Multe e fermo amministrativo atuo agli italiani che guidano auto con targa straniera: ecco di cosa si tratta e le ultime novità.

Una modifica del Cds introdotta con il decreto sicurezza vieta di guidare agli italiani, in Italia, auto con targhe straniere. E’ da Bari che giunge questa notizia, un docente universitario, che guidava un auto con targa straniera, precisamente tedesca, è stato multato proprio per questo motivo, guidava, lui italiano, una macchina con targa straniera, scoperto poi, di proprietà della consorte del docente multato.

Multe agli italiani che guidano auto con targa straniera

Gli agenti della Polizia Municipale di Bari, non hanno fatto altro che applicare una nuova norma introdotta nel Codice della Strada lo scorso dicembre, in concomitanza con l’approvazione del Decreto Sicurezza. Con questa modifica, tutti gli italiani che verranno beccati a guidare un auto con targa straniera, saranno multati di 400 euro, e non ha importanza se il mezzo è intestato al proprio congiunto o si tratta di un noleggio a breve o lungo termine.

Questa norma, non ha niente a che vedere con la sicurezza stradale o quella nazionale. Questa norma è stata pensata, fatta e inserita, perchè c’è necessità di contrastare il fenomeno dei cosiddetti “furbetti della targa“, ossia gli automobilisti che noleggiano o acquistano auto con targhe dell’Unione Europea per non pagare tasse sui veicoli o le multe comminate da Municipale e Stradale.

Previsto oltre la mula il sequestro amministrativo del veicolo

Gli automobilisti italiani che saranno fermati a guidare un auto con targa straniera, non saranno sanzionati solo con la multa, ma è previsto anche il sequestro amministrativo del veicolo. Per sbloccare il veicolo sequestrato si dovrà affrontare un complesso processo burocratico, che farà lievitare l’ammontare dei costi da sostenere, e priverà il proprietario del mezzo per un bel pò di tempo.

Una volta sequestrata l’auto, la targa straniera verrà spedita presso gli uffici della Motorizzazione locale per effettuare tutte le verifiche del caso e avviare il processo di italianizzazione del veicolo.

I tempi tra normalità e burocrazia si possono aggirare fino a 6 mesi, periodo in cui l’auto sarà ferma nei depositi giudiziari in attesa che la pratica vada a buon fine.

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062