Multe, nuovi aumenti per l’anno 2019, cosa bisogna sapere?

In arrivo nel 2019 degli aumenti molto salati per le multe fatte alle auto. Ecco tutte le informazioni da sapere per evitare problemi.

In arrivo numerose novità per le multe per questo nuovo anno che si avvicina sempre di più. A prescindere da questo articolo, è giusto ricordare che bisogna rispettare sempre e comunque il codice della strada. Ma il nuovo anno ha qualcosa in pentola che non farà di certo piacere ai ribelli della strada che sperano di sfidare la legge: ci saranno, infatti, una serie di aumenti previsti per le multe auto 2019; si parla di un aumento biennale delle sanzioni per. A fare la notizia di questi spiacevoli aumenti è stata l’Asaps, acronimo di associazione sostenitori e amici della polizia stradale, la quale già nei giorni scorsi ha provvisto all’avanzamento di una proiezione che stabiliva un aumento del 2,4%.

Le dichiarazioni

E’ stato l’Istat a comunicare, nei giorni precedenti, l’indice biennale propedeutico a quanto previsto dall’art. 195 del Codice della Strada (decreto legislativo nr. 285/1992 e successive modificazioni) comma 3:

la misura delle sanzioni amministrative pecuniarie è aggiornata ogni due anni in misura pari all’intera variazione, accertata dall’Istat, dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (media nazionale) verificatasi nei due anni precedenti”.

In parole meno impegnative e più semplici da capire, si intende con questo comunicato che chi viola le norme del codice della strada andrà incontro a multe più salate.
Infatti, sempre l’Istat ha parlato di un aumento del 2,2% tra dicembre 2016 e novembre 2018. Ma ecco le precisazioni di Asaps:

“Ovviamente occorre attendere l’ufficialità con la pubblicazione del decreto del Ministero dell’Economia sulla Gazzetta Ufficiale a fine anno e gli incrementi entreranno in vigore dal 1° gennaio 2019”.

Multe, cosa cambierà nel 2019?

Prendendo come riferimento gli aumenti previsti del 2,2 per cento, l’Asaps parla di tali aumenti:

• I divieti di sosta semplici dovrebbero passare da 41 a 42 euro,
• le violazioni alle Ztl e alle corsie bus da 81 a 83,
• l’uso del cellulare alla guida da 161 a 165 euro,
• l’omessa revisione da 169 a 173 euro,
• l’eccesso di velocità di non oltre 10 km/h rispetto al limite da 41 a 42 euro,
• l’eccesso di velocità fra 10 e 40 km/h oltre il limite da 169 a 173 euro,
• l’eccesso di velocità fra 40 e 60 km/h oltre il limite da 532 a 544 euro,
• l’eccesso di velocità di 60 km/h oltre il limite da 829 a 847 euro.

Quando entreranno in vigore?

Bisogna dire che per gli aumenti delle multe previste nel 2019 è necessaria ancora la pubblicazione del decreto del ministero dell’Economia sulla Gazzetta Ufficiale a fine anno. A seguire, gli aumenti entreranno in vigore dal primo gennaio 2019.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.