Genesis: rock progressive tra Phil Collins e Peter Gabriel

I Genesis sono stati uno dei gruppi più eclettici nella storia del rock britannico. Oltre ad essere una delle maggiori realtà nel campo progressive britannico ebbero la capacità di esaltare le loro forme stilistiche anche grazie a dei cambiamenti all’interno del gruppo nei primi periodi di produzione.

Affacciatosi sulla scena nel periodo d’oro del rock britannico,i Genesis mostrarono subito le loro qualità interpretative ed ebbero un’ascesa incredibile grazie al loro stile e al loro modo di proporre musica.

Dopo i primi due album album pubblicati in studio, i Genesis si fanno avanti con un grande album “Nursery Cryme” che con l’arrivo di Phil Collins alla batteria mette le fondamenta per il successivo e spettacolare album: Foxtrot.

Una dei primi indizi di cambiamento li troviamo proprio nel modo di comporre la loro musica, lunghe suite che mettono in risalto l’eccezionale  figura di Peter Gabriel che diventa il perno principale nell’interpretazione delle sue canzoni in maniera eclettica e a volte alquanto fiabesca fino ad avvicinarsi a linee di musica classica,cosa che nessuno ancora aveva portato a sperimentare,ed è proprio quello che troviamo nella lunga suite “Supper’s ready” suddivisa in sette piccole sessioni.

L’album si apre con “Watcher of the skies” dove le tastiere nell’intro dominano nella gran parte del brano e dei successivi dando così forma a dei intro sinfonici che troveremo successivamente nelle composizioni del gruppo.I Genesis con questo modo di proporre musica danno un enorme segnale innovativo sulla scena rock di quel periodo diventando in breve tempo il punto di riferimento per il genere “progressive” influenzando in maniera totale alcuni gruppi che ancora oggi ma in maniera evoluta portano avanti il genere (Marillion fino all’uscita di Fish).

 Foxtrot,secondo me, potrebbe essere l’album dove “tutto ebbe inizio” e non a caso rappresenta uno degli album più significativi della storia del prog.

TRACKLIST:

N.B. Gli asterischi rappresentano il mio indice di gradimento.

1  Watcher of the skies (*****)

2 Time table (****)

3 Get’em out by friday (***)

4 Can-utility and the coastliners (***)

5 Horizons (****)

6 Supper’s ready (*****)

Antonio Murante

Sono nato a Salerno nel 1971, romano d'adozione, amo dipingere,suonare il basso,amo la musica in tutte le sue forme ed è l'unica cosa a cui non rinuncerò mai.
Follow Me: