Mutuo casa: come chiedere un mutuo con legge 104, agevolazioni

Con la legge 104 si ha diritto alla richiesta di un mutuo casa a tasso agevolato. Ecco la procedura da seguire.

Le famiglie che hanno a carico un disabile, con certificazione legge 104, possono far richiesta per l’acquisto o per la ristrutturazione di un immobile di un mutuo agevolato. Vediamo in cosa consiste e quali sono le condizioni. Il mutuo agevolato, cioè con un tasso più basso, può essere richiesto non solo dai nuclei familiari in cui c’è un disabile, ai sensi della legge 104/92, ma anche da coppie giovani o da famiglie numerosi con almeno 3 figli a carico.

Mutuo agevolato: la convenzione “Plafonf Casa”

Il mutuo agevolato è molto conveniente in quanto stiamo parlando di un finanziamento a tasso particolarmente basso e meno oneroso per il cliente.

Questa agevolazione è la “Plafon Casa” introdotta dal 2013 da una convenzione tra l’Associazione bancaria italiana e la Cassa depositi e prestiti. Con questo accorso di è definito le regole da applicare e le linee giuda da seguire per la concessione, dalle banche che aderiscono, di mutui ipotecari alle persone fisiche.

Mutuo agevolato: a chi è rivolto

Il mutuo a tasso agevolato, può essere a tasso variabile o fisso. Di questa agevolazione, come abbiamo detto: ne possono usufruire solo determinate categorie, con specifici requisiti. Entriamo nello specifico.

La richiesta del mutuo agevolato può essere inoltrata solo da una persona “fisica”, quindi ne società ne enti ne possono fare richiesta. Possono far richiesta di rientrare nel “Plafon Casa”:

  • Le giovani coppie che devono avere un’età compresa uno nei 35 anni l’altro nei 40 anni. E abbiano formato da almeno 2 anni un nucleo familiare;
  • Le famiglie numerose con almeno 3 figli a carico;
  • I nuclei familiari che hanno un disabile, a carico, certificato con la legge 104.

Mutui agevolati: per cosa richiederlo

Gli importi richiesti con il mutuo agevolato possono essere utilizzati per l’acquisto di un immobile residenziale, hanno la priorità le abitazioni di prima casa, o per una ristrutturazione volta a migliorare l’efficienza energetica dell’immobile o per entrambe le operazioni.

Mutui acquisto e ristrutturazione casa: ecco tutti i vantaggi

Mutui agevolati: importi e durata

Il mutuo agevolato può essere richiesto sia per il solo acquista dell’immobile, sia per una ristrutturazione o per entrambe le operazioni. Per ogni tipo di operazioni sono state definite nelle linee guida importi e durata del mutuo.

  • Interventi di ristrutturazione l’importo massimo richiesto è di 100 mila euro, per una durata di 10 anni;
  • Per il solo acquista dell’immobile l’importo massimo da poter richiedere è di 250 mila euro per una durata dai 20 ai 30 anni;
  • Nel caso in cui l’operazione da finanziare è sia l’acquisto, sia la ristrutturazione l’importo massimo è di 350 mila euro.

Mutuo prima casa al 100%: come ottenerlo, le novità 2019

Plafond Casa: ecco come fare domanda

Ci rientra nelle categorie che possono far richiesta del mutuo agevolato, possono far richiesta alle banche aderenti alla Convenzione CDP-ABI.

Bisogna inoltrare la richiesta di sottoscrizione del un mutuo direttamente alla banca, o tramite lo sportello presso la filiale o scaricando prima dal sito internet della banca stessa l’apposito modulo all’uopo dedicato che dovrà poi essere compilato e consegnato.

L’istituto di credito si prenderà carico della domanda e valuterà la richiesta fatta e darà tutte le informazioni utili quanto a requisiti, modalità e tempi. La banca, valuterà le richieste in base al bisogno effettivo delle persone, in quanto l’accesso al plafond, è regolato “a sportello” e fino ad esaurimento delle risorse (circa 150 milioni di euro per istituto di credito).

Si consiglia, di stabilire in anticipo, con l’ausilio di tecnici, la spesa totale che si presume voler affrontare per l’acquisto dell’immobile e/o per i lavori di ristrutturazione. In quanto la banca richiederà una analisi dettagliata del piano dei lavori.

Mutui agevolati: a chi spettano e le loro caratteristiche

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.