Mutuo completamento lavori per finire la casa dei sogni: come funzionano?

I mutui acquisto casa, pur essendo i più numerosi, non esauriscono tutta la gamma di finanziamenti possibili: molti utenti conoscono il mutuo ristrutturazione ma non tutti sono consapevoli di come funziona il mutuo completamento costruzione per mettere in piedi casa. Vediamo bene di che si tratta, quando chiederlo e le regole applicabili. Partiamo proprio dalla […]

I mutui acquisto casa, pur essendo i più numerosi, non esauriscono tutta la gamma di finanziamenti possibili: molti utenti conoscono il mutuo ristrutturazione ma non tutti sono consapevoli di come funziona il mutuo completamento costruzione per mettere in piedi casa. Vediamo bene di che si tratta, quando chiederlo e le regole applicabili.
Partiamo proprio dalla circostanza che può spingere a chiedere un mutuo completamento costruzione. Immaginiamo che abbiate trovato un buon affare per comprare un terreno edificabile o per una casa in costruzione. Per chi non ha fretta questa può essere una soluzione per risparmiare e inoltre è indubbiamente una bella soddisfazione veder nascere la propria casa mattone dopo mattone secondo i propri gusti.
Uno degli errori più comuni quando si costruisce casa nuova è però quello di sottovalutare i costi necessari per completare il progetto: se siete stati troppo ottimisti nel preventivo lavori e materiali, o ci sono stati imprevisti e siete rimasti a corto di liquidità, potreste pensare al mutuo completamento costruzione.
Se vi state chiedendo quanto potete chiedere, quali documenti servono e come viene erogato questo tipo di mutuo, continuate a leggere sotto.

Mutuo completamento costruzione: requisiti, importo e copertura

Molti istituti bancari prevedono questa tipologia di finanziamento proprio per chi necessita di liquidità per completare i lavori per la costruzione della propria abitazione.

Il finanziamento copre quindi una buona parte della spesa dei lavori. I mutui completamento lavori casa consentono infatti di ottenere fino all’80% dell’immobile stesso, o più precisamente del valore attribuibile all’immobile una volta terminati i lavori.

Questo tipo di mutuo può essere richiesto indistintamente sia per la prima che per la seconda casa. La domanda però deve essere presentata necessariamente dal proprietario di casa. Inoltre la banca si riserverà di valutare la sufficiente affidabilità creditizia per il rimborso della rata del finanziamento, come avviene per altri tipi di mutui.

Per quanto riguarda documentazione richiesta e modalità di erogazione di norma viene richiesto il preventivo della ditta costruttrice e il finanziamento viene corrisposto solitamente sulla base dello stadio di avanzamento dei lavori previsti.

Trattamento fiscale mutuo completamento casa: Iva agevolata lavori di costruzione

I mutui completamento costruzione offrono grandi vantaggi sul fronte fiscale, quali l’IVA agevolata con aliquota al 4% se si tratta di prima casa, che sale al 10% se invece i lavori riguardano un immobile seconda casa. Inoltre è prevista la possibilità di detrarre gli interessi contratti.

Per scegliere il miglior mutuo completamento costruzione, il consiglio è quello di utilizzare il comparatore online che dà modo di mettere a confronto diverse offerte di banche differenti. Più dati personali (importo richiesto, valore casa. Durata mutuo etc) si avranno a disposizione e più la simulazione del mutuo online sarà attendibile e precisa rispetto al proprio caso concreto.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook – Twitter – Gnews – Telegram – Instragram – Pinterest – Youtube – contattaci su WhatsApp al nuovo numero 3516559380 - inserisci questo numero in rubrica e inviaci il seguente messaggio tramite WhatsApp: "notizie", ti risponderemo il prima possibile.