Mutuo: oggi la surroga conviene più di ieri

Mutuo: la surroga in questo periodo in cui si registrano tassi storicamente bassi è una soluzione eccellente per migliorare le condizioni del mutuo

Siamo, come tutti sappiamo, in un momento storico che permette di erogare mutuo e surroga a condizioni molto favorevole, nei confronti di chi vuole acquistare la casa dei suoi sogni. Ciò, soprattutto grazie alla politica monetaria ultra-espansiva della Banca centrale europea, permettendo ai tassi di raggiungere valori medi pari a 1,62% per il fisso e allo 0,87% per il variabile. Le migliori occasioni si sono presentate nel mese di agosto e settembre, quando l’Euribor ha raggiunto un valore ancora più basso con il -0,42% a 1 mese e il -0,45% a 3 mesi.

La surroga è di moda

Grazie a questi tassi è ritornata di gran moda la surroga e alcune banche sono tornate ad offrire mutui al 100% del valore immobiliare con tassi molto vantaggiosi.

La richiesta di surroga viene effettuata sia da chi ha stipulato in origine un mutuo a tassi molto più elevati rispetto adesso e da chi ha già fatto richiesta di una surroga in passato, ma vuole ancora migliorare di più le condizioni del suo mutuo. La possibilità che i tassi resteranno a lungo così bassi è quasi certa, ma a fine anno, quando le banche chiudono i loro bilanci, è probabile trovare offerte molto conveniente.

Surroga: perché conviene

In questo periodo è molto conveniente la surroga per diversi motivi. Vediamo quali sono:

  • è gratuita;
  • si chiede condizioni più vantaggiose ad altre banche come tassi inferiori, in modo da ottenere una rata inferiore;
  • dal 2007, grazie al decreto Bersani, la portabilità del mutuo non ha costi notarili, né spese di istruttoria banca e di perizia sull’immobile.

La concessione della surroga ha tempi brevi. Infatti una volta scelta la banca a cui rivolgersi e preparato tutta la documentazione, la banca darà la propria risposta in pochi giorni, nel caso di risposta positiva l’appuntamento con il notaio per la stipula del nuovo contratto di mutuo avviene entro un mese. La vecchia banca ha l’obbligo entro 30 giorni di effettuare il passaggio del debito alla nuova banca.

Surroga: questo è il momento giusto

Questo è un momento molto conveniente per surrogare un mutuo fisso con i tassi Eurirs negativi. Poiché le scadenze IRS a 5 anni e a 10 anni sono attualmente sotto zero, ciò comporta che lo spread bancario proposto dalla banca per i mutui a tasso fisso verrà scontato dall’Eurirs negativo. Un esempio è con una stipula di un mutuo decennale con uno spread dello 0,80%, a cui deve essere aggiunto l’Eurirs di pari durata, con l’IRS 10 anni, oggi è pari a -0,04, risulta un tasso finale pari allo 0,76%.

Anche se rispetto ad agosto i tassi Eurirs siano aumentati, oggi è ancora possibile ottenere un mutuo a tasso fisso inferiore all’1%, nel caso di un Loan to Value LTV inferiore al 50%, e di poco superiore nei casi di LTV fino all’80% con durate fino a 30 anni.

Conviene passare dal variabile al fisso

Con il calo dell’IRS ha diminuito lo scarto tra il tasso dei mutui a tasso variabile per questo molte famiglie hanno trovato molto conveniente e più rassicurante optare per la scelta della rata costante per tutta la durata del finanziamento. Quindi optare per la surroga a un tasso fisso oggi sembra essere una scelta eccellente.

Surroga mutuo: ecco come risparmiare oltre 10.000€ con interessi bassi

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.