Mutuo per giovani precari: ecco cos’è il fondo di garanzia Consap

Fondo garanzia mutuo Consap istituito dallo Stato per agevolare giovani precari a richiedere il mutuo per l’acquisto di prima casa: ecco come funziona

Fondo garanzia mutuo Consap è sempre un argomento che suscita notevole interesse, in quanto dà la facoltà a persone con difficoltà economiche di  poter richiedere un mutuo per l’acquisto della prima casa. E proprio al riguardo oggi rispondiamo ad alcuni quesiti che i nostri lettori ci hanno posto:

“Molte informazioni mi sono arrivate sul fatto che al nord le richieste del mutuo Consap vengono accettate a differenza del sud.. vorrei sapere se c’è qualche banca in particolare che concede questa possibilità più facilmente”.

“Devo fare un mutuo, ho individuato l’immobile e ho fatto anche il compromesso. Mi spiega un po’ questo mutuo Consap, grazie. Ma la sede c’è a Catania?”.

“Si può richiedere il fondo di garanzia per l’acquisto della prima casa con un contratto a tempo determinato come bracciante agricolo 7 mesi l’anno e poi disoccupazione (lui) e contratto a tempo determinato 7 mesi l’anno come educatrice professionale tramite una cooperativa e poi disoccupazione (lei)? Grazie in anticipo per la risposta”.

“Salve volevo informazioni per quanto riguarda il fondo di garanzia mutui prima casa siete voi o mi sbaglio”.

Fondo garanzia mutuo prima casa

Il Fondo di Garanzia prima casa permette a giovani con poche garanzie reddituali e patrimoniali, la possibilità di richiedere un mutuo.

I giovani precari possono far affidamento per la richiesta di un mutuo per l’acquisto di prima casa sulla garanzia dello Stato. Infatti quest’ultimo ha costituito il “Fondo di garanzia per la casa”; gestito da Consap (Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici), che è dedicato a giovani con contratti di lavoro precari.

Per richiedere il mutuo c’è bisogno di soddisfare determinati requisiti, e poi si può presentare domanda.

L’iter da seguire per la richiesta

Il fondo garanzia Consap consiste in una garanzia del 50% dell’importo richiesto per l’acquisto di prima casa fornita dallo stesso Stato. Hanno la precedenza all’accesso al credito le giovani coppie o nuclei mono-genitoriali con figli minori, ed ai giovani di età inferiore ai 35 anni titolari di un rapporto di lavoro a tempo determinato. Non ci sono vincoli di reddito, quindi non c’è il bisogno di presentare il modello ISEE. Inoltre, la banca non è tenuta a richiedere ulteriori polizze fideiussorie.

Chi può usufruire del Fondo?

Per poter presentare richiesta di adesione al fondo garanzia non devono essere proprietari di altri immobili tranne che questi non siano stati ereditati in comunione con altri successori.  Possono far richiesta del fondo prima casa:

  • coppie giovani da almeno due anni, la cui età, almeno per un componente non superi i 35 anni;
  • nuclei con un solo genitore e figli minori;
  • chi abita in case popolari;
  • lavoratori atipici di età inferiore ai 35 anni.

La richiesta va presentata direttamente ad uno degli istituti bancari che aderiscono all’iniziativa, la cui lista aggiornata la trovi qui.

L’adesione al fondo garanzia può essere richiesta anche per lavori di ristrutturazione della prima casa o per il miglioramento delle prestazioni energetiche.

I tempi per ottenere il mutuo

Per ottenere l’adesione al fondo i tempi sono abbastanza brevi. Le Banche entro trenta giorni lavorativi, dal momento del consenso all’iniziativa, devono erogare il servizio ai cittadini; la Consap, società del MEF gestore del Fondo, ha predisposto da almeno 30 giorni lavorativi il manuale d’uso per l’accesso delle stesse banche al sistema telematico. La banca seguirà poi la sua normale istruttoria finalizzata a giudicare il richiedente del mutuo e, nel caso in cui non si ritenga idoneo, ha facoltà di respingere il prestito, anche se aderente all’iniziativa del Fondo. Le contrattazioni sul tasso di interesse e altre condizioni sono libere delle regole del Protocollo. Il vincolo irrevocabile previsto dal “Fondo di garanzia prima casa” è l’impegno da parte delle banche a non chiedere garanzie aggiuntive oltre a quelle fornite dallo Stato.

Risposte ai nostri lettori

Primo lettore: il Fondo Garanzia mutuo Consap è a livello nazionale, quindi non ci dovrebbe essere distinzione per l’erogazione di tale fondo tra il nord e il sud Italia. Ciò che conta sono i requisiti che si posseggono che possono incidere sulle decisioni di erogazione da parte delle banche, perché alla fine è sempre la banca ad avere l’ultima parola e decidere l’esito. Non ci sono banche che concedono più facilmente mutui con garanzie rispetto ad altre. Consigliamo di scegliere un istituto bancario che aderisce all’iniziativa dall’elenco delle banche pubblicato sui seguenti siti: www.consap.it  e www.abi.it.

Secondo lettore: Può far richiesta del Fondo Garanzia mutuo Consap se ha i requisiti su elencati, per avere la priorità su altre richieste, ma può far sempre richiesta anche se non è in possesso di tali requisiti, in questo caso sarà l’istituto bancario che regolerà le richieste a sportello. Il Fondo Garanzia Consap è gestito  a livello nazionale e quindi troverà sicuramente istituti bancari di Catania che aderiscono all’iniziativa, consulti l’elenco dai siti su indicati.

Terzo lettore: Il Fondo garanzia prima casa è stato istituito dallo Stato proprio per agevolare i giovani che hanno contrati lavorativi precari nell’acquisto di prima casa. Si ha la priorità nell’erogazione delle domande se si posseggono i requisiti su elencati. Quindi se ha un contratto a tempo determinato e un’età inferiore a 35 anni la sua richiesta avrà la priorità sulle altre, facciamo presente che le richieste sono gestite a sportello.

Quarto lettore: con questo articolo abbiamo cercato di dare più informazioni utili su come aderire e quali sono i requisiti per il Fondo Garanzia Consap. Come si legge dall’articolo la richiesta va inoltrata agli istituti che aderiscono all’iniziativa il cui elenco lo può consultare ai siti su indicati.

Per ulteriore informazioni leggere il seguente articolo:

Mutuo prima casa: tutto ciò che c’è da sapere sul Fondo Garanzia Consap

 

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.