Mutuo prima casa: tutto ciò che c’è da sapere sul Fondo Garanzia Consap

Mutuo prima casa: lo Stato garantisce il 50% del capitale richiesto tramite il fondo mutuo Consap, ecco che cosa è e quali sono i requisiti

Anche per il 2020 molto probabilmente il governo riconferma il finanziamento per il Fondo Garanzia prima casa Consap. A tale riguardo ci son giunti in redazioni alcune richieste di informazioni: Volevo saperne come funziona il fondo garanzia prima casa”; “Ho bisogno di informazioni riguardanti il fondo di garanzia prima casa, nonostante si hanno tutti i requisiti per accedere al fondo di garanzia non capisco perché una banca si rifiuti di far passare una pratica”.

La richiesta di garanzia può essere effettuata da tutti senza limite di reddito e di età, ma non bisogna essere già proprietari di altri immobili, a meno che non siano stati ricevuti a seguito di successione o concessi a titolo gratuito a genitori o fratelli.

Cos’è il mutuo Consap?

IL Mutuo Consap è un finanziamento per l’acquisto della prima casa assistito dalla Consap (Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici S.p.A), società legata al Ministero dell’Economia e delle finanze. La Consap ha creato il Fondo di garanzia per prima casa, per favorire famiglie all’accesso al credito per l’acquisto della prima casa. La prima volta che stato introdotto il Fondo è stato con la legge di Stabilità 2014.

Il fondo è finanziato per offrire garanzie su finanziamenti ipotecari a quelle categorie solitamente più svantaggiate nella richiesta di mutui.

Il Fondo garanzia prima casa Consap, si rivolge soprattutto a:

  • giovani coppie con almeno uno dei due componenti non abbia superato i 35 anni;
  • single con figli minori;
  • giovani di età non superiore ai 35 anni;
  • conduttori di case popolari.

Mutuo Consap con copertura del 50% della quota capitale

La Consap copre il 50% della quota capitale del mutuo richiesto, consentendo quindi di anche  mutui 100% del valore dell’immobile.

I requisiti per ottenere il mutuo garanzia al 50%, non sono in realtà requisiti che escludono le altre categorie, ma sono requisiti che danno la priorità sulla presa in carico delle domande presso gli istituti bancari a cui ci si rivolge. Quindi possiamo dire che il mutuo Consap, viene concesso senza alcun limite di età o di reddito, ma neanche limiti di quadratura sull’appartamento che si desidera acquistare. Le domande sono gestire a sportello fin quando gli istituti hanno a disposizione l’importo concesso dallo Stato.

Le condizioni da dover rispettare, invece per richiedere le garanzie dello Stato sono le seguenti:

  • il mutuo non può superare i 250 mila euro;
  • il richiedente non deve essere proprietario di nessun altro immobile ad uso abitativo, tranne che siano stati ricevuti per successioni;
  • l’immobile deve essere in Italia e non può essere di lusso, quindi non può appartenere alle categorie catastali A1, A8 e A9.

Fondo Consap: come richiederlo?

Le banche che aderiscono al fondo aumentano sempre più, per poter consultare l’elenco completo delle banche, bisogna andare sul sito dell’Abi o della Consap.

La procedura da eseguire per acquistare casa e richiedere il mutuo è molto semplice. Bisogna compilare il modulo per la richiesta di accesso al Fondo di garanzia per la prima casa. Per scaricare il modulo di richiesta al Fondo Consap, clicca qui.

Dopo aver presentato la domanda, la Consap risponderà dopo 20 giorni per comunicare l’ammissione della pratica all’Istituto di credito. A sua volta quest’ultimo dopo 90 giorni dovrà avvisare alla Consap l’esito del mutuo, cioè se è stato erogato o meno per cause riguardanti la stessa banca.

Le nostre considerazioni

In riposta al nostro lettore che ci chiede come è possibile che nonostante si è in possesso dei requisiti per far richiesta delle garanzie del fondo Consap, la banca non eroga il mutuo. Possiamo dire che la banca è tenuta motivare la mancata erogazione del mutuo. I motivi potrebbero essere diversi:

  • la mancanza di fondi, in quanto lo Stato eroga un importo stabilito per ogni istituto che aderisce al fondo garanzie per far fronte alle richieste;
  • la mancanza di sostenibilità da parte del mutuatario di pagare le rate del mutuo nonostante la garanzia dello Stato, perché facciamo presente che lo stato garantisce solo il 50% del capitale erogato.

Il nostro consiglio è di recarsi in banca e far richiesta delle motivazioni del loro rifiuto dell’erogazione del mutuo.

Per ulteriori informazioni vi consigliamo di consultare il sito Consap

Mutuo Casa con Fondo Garanzia Consap al 50%: ecco come fare richiesta

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.