Mutuo seconda casa: Si possono detrarre gli interessi?

Mutuo seconda casa: ecco le differenze tra mutuo prima casa e mutuo seconda casa, quali sono le agevolazioni fiscali e se conviene un mutuo per seconda casa

Mutuo seconda casa – Se sei intenzionato ad acquistare una casa per le tue vacanze devi valutare alcuni aspetti importanti, per non incorrere in spiacevole sorprese. Se vuoi acquistare una casa vacanza perché sei stufo di prenderne una in affitto ogni estate, si potrebbe anche fare un mutuo per finanziare l’acquisto. L’Agenzia delle Entrate e la Banca d’Italia hanno condotto dei sondaggi da cui è emerso che almeno l’80% delle compravendite vengono effettuate con la richiesta di un mutuo, sia esso per prima casa che per seconda casa. Generalmente è più alta la percentuale di richiesta di mutuo per la prima casa e ciò è dovuto alla possibilità di usufruire di un’agevolazione fiscale sugli interessi passivi del mutuo. La detrazione IRPEF è pari al 19% e applicabile su un importo massimo di 4.000 euro.

Mutuo prima casa e seconda casa, le differenze

Vediamo quali sono le differenze fondamentali tra mutuo prima casa e mutuo seconda casa e quindi capire quali agevolazioni fiscali sono previste per il mutuo seconda casa. Per prima casa si intende un immobile presso cui l’intestatario del contratto di mutuo vive abitualmente.

Il mutuo prima casa è quindi un finanziamento per l’acquisto appunto di un immobile da destinare ad abitazione principale. Per seconda casa si intende un immobile da destinare a casa vacanza al mare o in montagna, o anche un immobile dato in affitto o non abitato.

Il finanziamento per seconda casa permette l’acquisto di queste tipologie di immobili. Per la seconda casa non c’è obbligo di trasferire la residenza, operazione invece necessaria per la prima casa.

Acquisto seconda casa e detrazione interessi

Oltre alle differenzi legali, tra il mutuo prima casa e mutuo seconda casa ci sono anche differenze fiscali. Come abbiamo detto per la seconda casa non c’è la necessità di registrare la residenza del proprietario sull’immobile, operazione necessaria per la prima casa, e ciò fa sì che non ci siano agevolazioni fiscali per il mutuo seconda casa.

Quindi quando si accende un finanziamento per acquisto seconda casa, non è possibile detrarre gli interessi passivi del mutuo, in quanto le agevolazioni del 19% sono destinate solo all’acquisto di immobili adibiti a casa principale.

Quando conviene il mutuo seconda casa?

Messo in chiaro che gli interessi per il mutuo seconda casa non sono detraibili, se si decide comunque di procedere all’acquisto facendo richiesta di un finanziamento, bisogna tener presente che questi sono generalmente più costosi rispetto a quelli destinati alla compravendita di una prima casa.

Spesso gli istituti di credito che concedono mutui per la seconda casa con spese di istruttorie maggiori. Ma è possibile, con un po’ di pazienza, confrontare più istituti bancari per trovare chi propone un mutuo più conveniente e con tassi agevolati. Anche se il mutuo seconda casa non è detraibile, non è difficile trovare un credito vantaggioso che permette di acquistare la casa per le vacanze.

Mutuo casa: agevolazioni fiscali sull’acquisto di una seconda casa


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.