Naspi e reddito da comunicare per non perdere il beneficio

Indennità di disoccupazione Naspi e reddito presunto da comunicare per non perdere il benefico, alcuni chiarimenti utili.

L’indennità di disoccupazione Naspi è rivolta ai lavoratori che hanno perso involontariamente il lavoro, compresi gli apprendisti, il personale artistico con lavoro subordinato; soci lavoratori di cooperative; dipendenti a tempo determinato nelle P.A.. Sono esclusi dalla prestazione i: dipendenti a tempo indeterminato del pubblico impiego; lavoratori extracomunitari con permesso di lavoro stagionare; operai agricoli a tempo indeterminato e determinato; lavoratori titolari di assegno ordinario di invalidità (in questo ultimo caso è prevista l’opzione di scelta, tra assegno e Naspi).  Analizziamo il caso della Naspi e partita IVA e il reddito da comunicare per non perdere il beneficio.

Indennità Naspi e reddito da comunicare

Buongiorno,

ho aperto la partita IVA il 10/02/2020 come libero professionista a regime forfettario e, essendo in disoccupazione ho diritto alla liquidazione dell’indennità che dovrei percepire fino a novembre 2020. Ho letto su internet che è necessario comunicare anche il reddito presunto, ma nella richiesta sul sito INPS non viene necessariamente scritto. Cosa succede se non lo comunico? Viene interrotta qualora io superi la cosiddetta soglia dei 4800 €? Attendo delucidazioni grazie.

 

Quando si percepisce l’indennità di disoccupazione con partita Iva è necessario compilare il modulo Naspi-com indicando il reddito presunto che si prevede di percepire nell’anno in corso. Il reddito presunto da percepire nell’anno in corso deve essere inferiore a 4.800 euro, il superamento di questa soglia, comporta la decadenza del beneficio.

La  comunicazione all’INPS deve avvenire col modello Naspi-Com entro 30 giorni dall’inizio dell’attività se si sta già percependo la Naspi, entro 30 giorni dalla domanda di disoccupazione  se l’attività è stata iniziata prima. 

Se non effettua la comunicazione la prestazione sarà sospesa.

Per approfondimenti consiglio di leggere: Indennità Naspi quando si perde il lavoro: domanda e calcolo dell’assegno


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”