Netflix dice basta ad account condivisibili con gli altri

Nteflix ha deciso di frenare il fenomeno dell’account condivisibile con amici e parenti. Dietro alla decisione c’è una motivazione economica e di leadership.

Chiunque abbia Netflix ed un account condiviso con amici o parenti deve arrendersi: Netflix ha deciso di frenare definitivamente questo fenomeno dato che si è reso conto di come esso sia una grande perdita. Fino a questo momento era possibile organizzare dei gruppi e dividere le spese mensili così da poter godere tutti di quanto Netflix potesse offrire, e lo stesso Netflix lo permetteva. Ma da ora non più dato che sta sentendo il peso della concorrenza, o meglio, si anticipa a ditruggerla in fatto di numeri. La concorrenza che sembra far paura a Natflix sono AppleTV+ e Diseney+.

Basta agli account di Netflix condivisibili con amici e parenti

C’è sempre una ragione di potere e c’è sempre una ragione economica quando si parla di intrattenimento.

Netflix ha notato come attraverso questo pratica del tutto gratuita e permessa si siano persi ben 9 miliardi di dollari, cifra che potrebbe aumentare ed arrivare a 12,5 milierdi di dollari entro l’anno 2024.

Insomma, facendo due calcoli evidentemente le cose non andavano e quindi Netflix ha deciso di adottare delle misure definite user-friendly per mettere uno stop ad una pratica da esso accettata e riconosciuta.

Evidentemente l’azienda Netflix ha capito di essere stata forse troppo amichevole con coloro che in effetti devono sborsare i soldi e far guadagnare l’azienda.

Se poi si aggiunge anche una possibile concorrenza da parte di altri brand dell’intrattenimento e della tecnologia, che hanno comunque una certa importanza, si può capire il perché di questa decisione da parte di Netflix.

Comunque sia, non sappiamo dirvi con precisione quando inizieranno queste rigide misure, non sappiamo in concreto che cosa avverrà e come Netflix abbia deciso di operare.

Possiamo, però, immaginare, seppur sbagliando magari, che forse un bel numero di persone abbandoneranno l’azienda proprio per questo motivo.

La piattaforma di streaming era nelle case ed è ancora nelle case di molte persone proprio per questo, piaceva a molte persone perchè permetteva loro di godere dei programmi e non spendere molto.

Chissà quale sarà la decisione degli utenti.

 

Leggi anche:

Netflix: i titoli più visti nel 2019, oltre alla Casa di Carta


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.